Giovedi 8 Dicembre

Gregucci porta la pace (apparente), così l’Inter prova a far sorridere Mancini

LaPresse/Daniele Montigiani

Dopo le tensioni dei giorni scorsi, l’Inter accontenta Mancini: Angelo Gregucci sarà il nuovo allenatore in seconda dei nerazzurri

Foto LaPresse - Spada

Foto LaPresse – Spada

Mancini-Inter, Gregucci porta la pace – Aria tesa, tesissima. “Amo troppo l’Inter per tradirla, ma non sarò mai un peso: se non mi vogliono vado via”. E quelle ore lontano dal ritiro di Brunico (ufficialmente per risolvere problemi burocratici legati al passaporto) hanno fatto temere il peggio: il momento tra Roberto Mancini e l’Inter è delicato. Tra l’allenatore e la nuova proprietà cinese non sembra essere scattato il giusto feeling, in campo come sul mercato. Affare Yaya Touré in primis. Nervi tesi, appunto.

LaPresse/Francesca Soli

LaPresse/Francesca Soli

Mancini-Inter, Gregucci porta la pace – Ma dopo il muro contro muro dei giorni scorsi, adesso arrivano i primi segnali di distensione tra le parti: l’Inter, infatti, ha esaudito la richiesta di Mancini di avere Angelo Gregucci (lo scorso anno all’Alessandria) come vice allenatore al posto del partente Sylvinho. Prove di pace (almeno apparente), con la nuova proprietà cinese che ha fatto (almeno in questo caso) un passo indietro rispetto all’idea iniziale, garantendo a Mancini l’ingresso nello staff di Gregucci, storico amico dell’allenatore nerazzurro. Basterà? I tifosi si augurano di sì.