Domenica 4 Dicembre

Giro del mondo in mongolfiera: è partita l’avventura di Fedor Konyukhov e dell’invincibile Toyota Hilux [FOTO]

STEVE NICHOLLS

Fedor Konyukhov è partito per il suo giro del mondo in mongolfiera, Toyota Hilux aiuterà l’intrepido avventuriero russo a  compiere un record

Alle 7 di mattina del 12 luglio in Australia a Northam, l’avventuriero russo Fedor Konyukhov, è partito per il suo giro del mondo in mongolfiera. Le buone condizioni meteo e una velocità del vento di circa 5 m/s hanno consentito agli esperti di gonfiare con l’elio questa gigantesca mongolfiera. Nonostante la bassa velocità del vento hilux ha mantenuto basso il pallone aerostatico prima della partenza grazie ad un cavo metallico che lo collegava ad esso.

116109_broadcast09Nella fase di preparazione il Toyota Hilux è stato trasformato in una base itinerante per collaudare le attrezzature da installare sulla mongolfiera e che aiuteranno Fedor Konyukhov a raggiungere il record. Grazie alla straordinaria capacità degli interni e della zona carico, Hilux ha trasportato simultaneamente il pallone e il bruciatore sul tetto del rimorchio e i serbatoi di gas per i test sui campi di aviazione. Al termine dei test hilux ha trasportato le altre attrezzature spedite al campo base da tutte le latitudini.

116109_broadcast10La prima tappa del viaggio, che durerà tra le 48 e le 72 ore, diventerà ancora più impegnativa a causa dell’intenso traffico aereo sul Continente. Nell’eventualità di cambi repentini di direzione e velocità del vento, Fedor dovrà prendere decisioni immediate sull’altezza e sulla direzione della mongolfiera per allontanarsi dalle principali rotte aeree. Le straordinarie prestazioni off-road diHilux saranno di grande aiuto per il team di terra in caso di cambiamenti di rotta oppure per seguire il pallone aerostatico sulle superfici più impervie. Date la velocità e l’altezza del volo è impossibile prevedere le distanze che l’Hilux dovrà coprire in condizioni off-road per portare a termine la missione.

116109_broadcast06La mongolfiera Morton, dotata di un sistema di navigazione satellitare e di pilota automatico, volerà sopra la Nuova Zelanda, l’Oceano Pacifico, il Sud America, l’Oceano Atlantico, la punta più meridionale dell’Africa e l’Oceano Indiano. Il punto di arrivo stimato si trova sulla costa occidentale dell’Australia. Durante il viaggio la gondola con il viaggiatore russo coprirà 33.000 chilometri a un’altezza compresa tra i cinque e i dieci chilometri.

Il viaggio sarà una vera e propria sfida per Fedor Konyukhov e per tutte le attrezzature utilizzate nella spedizione. Il viaggiatore russo trascorrerà due settimane in cielo rinchiuso nella gondola con temperature esterne che arriveranno fino a -60°, mentre la temperatura interna non supererà i 4° centigradi. Durante tutto il volo Fedor indosserà una maschera di ossigeno e mangerà esclusivamente prodotti liofilizzati. Le restrizioni al peso in volo sono così rigide che anche l’approvvigionamento idrico è limitato a cinquanta litri. I requisiti di sicurezza escludono l’uso di fornelli all’interno della gondola, per questo Fedor potrà scaldare l’acqua per il cibo solo mediante dispositivi elettrici.

Dopo aver dimostrato la sua affidabilità nelle regioni più remote del mondo, l’intramontabile pick up di Toyota è pronto per sostenere questo coraggioso avventuriero in qualsiasi momento e in qualsiasi condizione. Tatiana Khalyavskaya, Marketing Department Manager della toyota Motor Russia: “Subito dopo il decollo Fedor dovrà preoccuparsi esclusivamente di stabilire un nuovo record, perché ad assisterlo da terra ci saranno sempre il nostro team, gli amici e il Toyota hilux,un partner leale capace di assicurare per oltre un anno il massimo sostegno su qualsiasi superficie. Auguriamo a questo grande viaggiatore la massima fortuna e speriamo di rivederlo quanto prima.