Sabato 3 Dicembre

F1, Vettel non fa drammi: il pilota tedesco prova a rialzare la Ferrari

LaPresse/Photo4

Dopo il nono posto conquistato oggi, Sebastian Vettel esprime la sua delusione ma non si lascia abbattere dalle avversità, guardando il bicchiere mezzo pieno

Poker di Lewis Hamilton nel Gp di Silverstone, il pilota britannico della Mercedes domina in lungo e in largo sul tracciato inglese portando a casa una vittoria pazzesca che mette pressione a Nico Rosberg, secondo oggi in pista.

 LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Il tedesco, però, è sotto investigazione per aver ricevuto un team radio, fondamentale per rimanere in pista e tenere dietro Max Verstappen. Male le Ferrari, con Raikkonen che chiude quinto dietro Ricciardo e Vettel che si piazza nono dopo una gara alquanto complicata. “Mettere le slick ha pagato – commenta il pilota tedesco della Ferrari ai microfoni di Skyera il momento perfetto, ci eravamo messi in sesta posizione ma poi mi son girato e quindi è stata colpa mia. Non è stata una gran giornata giornata, non è stato semplice, abbiamo faticato con le condizioni di oggi, ed è giusto dire che non eravamo competitivi come le gare precedenti.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Ci sono però alcuni aspetti positivi, come team abbiamo reagito bene, siamo rientrati al momento giusto ma purtroppo non siamo contenti del risultato. Nel corso della gara non siamo stati abbastanza veloci, non ne avevamo per seguire il passo delle Red Bull ed eguagliare le Mercedes. Sappiamo quello che abbiamo in mano, abbiamo fiducia nella macchina e quindi non c’è motivo di andare nel panico. E’ soltanto una gara di cui non siamo contenti, dobbiamo però capire perchè oggi siamo stati deboli, non bisogna mettere tutto sottosopra, ogni pista è diversa, dobbiamo solo capire cosa non è andato per il verso giusto“.