Lunedi 5 Dicembre

F1, Vettel fa mea culpa: “non ho preso abbastanza rischi”

LaPresse/Photo4

Al termine delle Qualifiche del Gp d’Austria, Sebastian Vettel fa autocritica per non aver spinto al massimo

Qualifiche bagnate, Qualifiche fortunate, solo per Lewis Hamilton però, perchè è il britannico a prendersi la pole davanti al compagno di squadra Nico Rosberg e a Nico Hulkenberg.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Si tratta del sesto timbro stagionale per il britannico che, domani, avrà affianco la Force India del pilota tedesco che usufruirà della penalizzazione inflitta a Rosberg per salire in prima fila. Terzo sarà Jenson Button con la McLaren-Honda mentre in quarta posizione ecco la Ferrari di Kimi Raikkonen, abile a sfruttare la penalità inflitta a Vettel che, invece, partirà nono. “Non credo che si sia mancato nulla in particolare – commenta Vettel ai microfoni di Sky Sportci è mancato il tempo, è stata una questione di fortuna, ma son sicuro che abbiamo fatto la cosa giusta. La pista si è asciugata molto presto, è difficile sapere quali rischi si sarebbero potuti correre, credo che i tre davanti a me abbiano spinto di più e questo li ha premiati. Abbiamo pensato che partire con le super soft domani in gara sia la scelta migliore, vediamo se avremo ragione“.