Venerdi 9 Dicembre

F1, Toto Wolff snobba la Ferrari: adesso il pericolo numero 1 si chiama Red Bull

LaPresse/Photo4

La Mercedes non vince in Ungheria da due anni, per questo motivo Toto Wolff mette in guardia il team sulla forza della Red Bull

Il circuito dell’Hungaroring, teatro del prossimo appuntamento del calendario di Formula 1, da tempo non sorride alla Mercedes, incapace di salire sul gradino più alto del podio negli ultimi due anni.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Proprio per questo motivo, Toto Wolff mette in guardia il team tedesco, sottolineando come ci sarà da sudare per riuscire ad avere la meglio su Ferrari e Red Bull. “L’Hungaroring non è mai stato un tracciato gentile nei nostri confronti” le parole del team principal riportate da Motorsport.com. “Nelle ultime edizioni questa pista ha esaltato i punti di forza dei nostri avversari. La Red Bull è una monoposto che si esprime al meglio sui tracciati con alta resistenza aerodinamica, e su una pista a bassa velocità media come l’Hungaroring è una minaccia. Dovremo essere perfetti per uscire vincenti da questo weekend. Stiamo anche entrando in un momento in cui la gestione è complicata da alcune importanti decisioni da prendere. 

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Ogni settimana – ha spiegato Wolff – dobbiamo analizzare quante risorse possiamo spostare sul progetto 2017, ed è un equilibrio difficile. Alcune squadre hanno smesso di investire sullo sviluppo della monoposto attuale molto presto, forse già a febbraio, e questo dà loro un vantaggio. Essere anche un paio di settimane in ritardo può comportare un prezzo importante da pagare”.