Martedi 6 Dicembre

F1, l’autoironia di Verstappen: “le monoposto non sono fatte per cavalcare i cordoli”

Dopo aver distrutto la sua Red Bull sui cordoli, Max Verstappen dà sfoggio della sua autoironia davanti alle telecamere

Vanno in archivio le due sessioni di prove libere sul Red Bull Ring, teatro in cui si svolgerà domenica il Gp d’Austria. La Mercedes di Rosberg continua a dominare in lungo e in largo prendendosi la prima posizione in entrambe le Free Practices.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

La Ferrari non demerita con Vettel, mentre Kimi Raikkonen alterna buone prestazioni, come accaduto al mattino, ad altre un po’ opache, come successo nel pomeriggio. In difficoltà Max Verstappen che, nell’arco dell’intera giornata, non ha avuto un buon rapporto con i cordoli del tracciato austriaco: “sono cose che capitano – commenta il pilota olandese ai microfoni di Sky Sport – purtroppo però ho subito molti danni. La macchina non è fatta per cavalcare i cordoli, quindi abbiamo distrutto la sospensione anteriore e questo ha richiesto un po’ di tempo per la riparazione ma il passo della macchina è buono. Credo che la soluzione migliore sia avere un cordolo più grande alla prima curva, e alcuni più bassi nel resto della pista.. Non ho aspettative precise in vista di domani, faremo il massimo per partire più avanti possibile.