Sabato 10 Dicembre

F1, Force India deludente al Gp d’Ungheria: un punto e tanta amarezza

LaPresse/Reuters

Le Force India hanno deluso in Ungheria. Un solo punto conquistato da Hulkenberg, ma soprattutto entrambi i piloti doppiati dalle Mercedes

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

La Force India ha deluso le aspettative in Ungheria. Un solo punto conquistato da Nico Hulkenberg, con Sergio Perez undicesimo e doppiato dalla Mercedes. La sfida con Toro Rosso, Williams e McLaren è stata quindi persa. Infatti tutte e tre le scuderie hanno conquistato più punti dalla squadra di proprietà del magnate indiano Vijay Mallya. Un weekend partito male e finito peggio dunque. Nico Hulkenberg non è soddisfatto della prestazione:il problema principale della gara è stato il primo pitstop, che mi ha fatto rientrare dietro la Toro Rosso di Kvyat e la Williams di Massa e non riuscivo a superarle. Qui è molto difficile superare e man mano che ti avvicini alle vetture di fronte a te perdi molto carico aereodinamico e quindi distruggi le gomme. Questa è stata la storia della mia gara. Ho perso una posizione anche al secondo pitstop in favore di Palmer. A tal riguardo devo scusarmi con il team in quanto durante la sosta ho fatto scivolare la frizione e la vettura si è mossa, quindi i ragazzi hanno perso un po’ di tempo per sistemare la gomma e di conseguenza si è allungato il pitstop”, le parole riportate su f1grandprix.motorionline.com.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Anche Sergio Perez ha vissuto un Gp di Ungheria al di sotto delle aspettaive. “Una gara dura oggi – commenta il messicano avevamo pianificato una strategia ad una sosta, ma la perfomance con le gomme medie non era buona e la vettura era molto scivolosa. Dunque abbiamo deciso di cambiare strategia, il team mi ha chiamato ai box ma non mi stavano aspettando. Credo che è stato un problema di comunicazione tra il pit wall e i meccanici, naturalmente sono cose che possono succedere. È stato frustrante perchè mi è costato molto tempo e la possibilità di essere nei punti. Sono contento che la prossima settimana andremo in Germania e la cosa positiva è che abbiamo una vettura forte con un buon passo gara”.