Domenica 4 Dicembre

F1 – Ferrari, Mercedes e Red Bull si arrendono: il braccio di ferro lo vince Charlie Whiting

LaPresse/Photo4

Bernie Ecclestone, ascoltate le due campane, ha deciso di parteggiare per Whiting, smorzando la polemica di Ferrari, Mercedes e Red Bull

La polemica scoppiata ieri nel paddock tra i tre team principal di Ferrari, Mercedes e Red Bull e Charlie Whiting si è risolta, come era ampiamente prevedibile, a favore del direttore di gara, appoggiato ormai incondizionatamente dal boss della FOM Bernie Ecclestone.

Charlie WhitingI motivi dello scontro, palesatisi ieri dopo le due sessioni di prove libere e relativi alla curva 1 e al track limit, sono stati attentamente analizzati da Mister E il quale, dopo una lunga chiacchierata con Whiting, ha deciso di non intervenire, lasciando carta bianca in tema di sanzioni. Il direttore di gara avrebbe dato la sua disponibilità ad accettare una variazione del regolamento, ma che ci sarebbe voluto che qualcuno si prendesse la responsabilità se mai avesse dovuto succedere qualcosa. Situazione questa che ha costretto Ecclestone a sposare la linea di Whiting, mantenendo quindi l’infrazione per i piloti che dovessero attraversare per quattro volte la linea bianca che delimita la pista.