Lunedi 5 Dicembre

F1, clamoroso affondo di Wolff: colpiti duramente Hamilton e Rosberg

LaPresse/Photo4

Toto Wolff deluso e amareggiato dopo quanto accaduto ieri in pista tra Hamilton e Rosberg

Grande delusione ieri in casa Mercedes. A pochi metri dal traguardo le due monoposto di Lewis Hamilton e Nico Rosberg si sono urtate mettendo ko la vettura del tedesco, che dal podio assicurato è passato al quarto posto.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Un contatto che lascia l’amaro in bocca nei box della Mercedes dopo quanto accaduto qualche mese fa a Barcellona: “a Barcellona la situazione era molto differente. Venivamo da trenta gare senza questo tipo di problemi, ed è stata una spiacevole novità. Pensavo che queste situazioni fossero alle spalle, ed invece dopo quattro Gran Premi ci risiamo“, ha spiegato Toto Wolff in un’intervista a Motorsport.com. ù

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ora dobbiamo valutare tutte le possibili opzioni per tutelarci, compresa la possibilità di congelare le posizioni in una certa fase di gara. Ovviamente è una scelta impopolare, mi fa vomitare, perché personalmente mi piacerebbe vedere correre i miei piloti senza vincoli. Ma se questo non è possibile senza che si rischi una collisione tra le nostre monoposto, allora la nostra decisione sarà una conseguenza. Ho ingenuamente pensato che avessero imparato la lezione, e che non sarebbe più accaduto nulla dopo Barcellona”, ha aggiunto il team principal della Mercedes.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Adesso raffreddiamo un po’ gli animi poi prenderemo le decisioni del caso. Discuteremo internamente con tutta la squadra, cercando di capire coma sarà meglio gestire la situazione in futuro. E prenderemo una decisione a prescindere da quello che ci diranno i due piloti. Il risultato deve essere uno solo: evitare che le nostre due vetture entrino in contatto nel corso di una gara”, ha concluso Wolff.