Domenica 4 Dicembre

F1, Chris Horner sbotta: “se non penalizzano Rosberg, allora meglio lasciar perdere tutto”

Horner no ha dubbi: il team principal della Red Bull chiede un provvedimento serio per Nico Rosberg

Poker di Lewis Hamilton nel Gp di Silverstone, il pilota britannico della Mercedes domina in lungo e in largo sul tracciato inglese portando a casa una vittoria pazzesca che mette pressione a Nico Rosberg, secondo oggi in pista. Il tedesco, però, è sotto investigazione per aver ricevuto un team radio, fondamentale per rimanere in pista e tenere dietro Max Verstappen. Male le Ferrari, con Raikkonen che chiude quinto dietro Ricciardo e Vettel che si piazza nono dopo una gara alquanto complicata.
LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Dopo il podio, nel paddock si parla di una reprimenda per Nico Rosberg dopo la comunicazione col team radio. Chris Horner però vorrebbe qualcosa di più e spera che gli stewart prendano un provvedimento più serio: “dipende dagli stewart le regole sono molto chiare, ma se non faranno nulla dopo quello che è successo meglio cambiare le regole“, ha dichiarato il team principal della Red Bull dopo la gara ai microfoni di Sky Sport.

Ci sono molte informazioni che vorresti dare ai piloti ma non si possono dare, le regole sono chiare, se non ci saranno provvedimenti allora potremmo fare di tutto. La reprimenda non è una penalità“, ha concluso secco Horner.