Giovedi 8 Dicembre

Evviva il tirolese!

LaPresse/REUTERS

SuperMax e il suo secondo magico posto sul podio

Fra i due litiganti, gode il tirolese! Là, sul podio, con quella tuta da pilota che definire imbarazzante è fare del bene a chi l’ha pensata e voluta, alla fine sale lui, il giovinetto che farà impazzire la F1, ne siamo certi.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Max Verstappen, arriva secondo. Dietro a colui il quale è ancora migliore di lui, Lewis. In silenzio, ultimamente, ha accettato e preso critiche, benigne e maligne. Se le è lasciate scivolare addosso, come chi sa che la verità arriverà. E la verità è arrivata. Il verdetto pare dire che dopo Hamilton, nei valori del mondiale, a livello di “manici”, c’è lui, il teenager più veloce del circus, il signorino Max.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Ieri, sul circuito che appartiene al suo boss, Max ha regalato alla sua scuderia, al suo sponsor, e a chi ha creduto in lui, l’ennesima riprova delle sue immense qualità. Stretto in mezzo a grandi scuderie tedesche (Mercedes), italiane (Ferrari), a campioni del mondo (Kimi, Seb, Lewis), e aspiranti tali (Nico), Max ha indossato le “braghe di pelle con tanto di bretelle” come voleva il capo e ha portato a casa il massimo a sua disposizione: un secondo posto che vale una vittoria. Carattere, velocità, intelligenza: queste caratteristiche porteranno ben presto Max a livelli che nemmeno osiamo immaginare. E dei quali siamo curiosi di vedere i risultati.