Venerdi 9 Dicembre

Euro2016 – Ronaldo, esteta a… convenienza: il Portogallo e CR7 desaparecidos

LaPresse/Reuters

Nel Portogallo che vola in semifinale a Euro2016 non brilla la stella di Ronaldo: ma CR7, per il sogno Europeo, si ‘veste’ da ‘comprimario

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Portogallo, Ronaldo desaparecidos – Look da fotomodello e gelatina in testa sempre più luccicante. Ma a brillare, nell’Europeo di Cristiano Ronaldo c’è solo la capigliatura. O, per meglio dire: da un fenomeno assoluto come CR7 c’era da aspettarsi qualcosa di molto meglio. Un doppio lampo contro l’Ungheria poi… Portogallo in semifinale sì, ma a differenza di come molti potrebbero pensare non è Cristiano Ronaldo a trascinare la Nazionale di Fernando Santos verso il sogno chiamato Euro2016. Un Europeo quasi da comprimario, da ‘semplice’ ingranaggio di un gruppo non bellissimo ma al momento vincente.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Portogallo, Ronaldo desaparecidos – E’ un sogno vincere l’Europeo perchè ho vinto tanti trofei con il mio club ma nulla con il Portogallo. Gioco male? Il mio rendimento non conta, quello che conta è la squadra e abbiamo fatto un lavoro fantastico”. Parole da leader sì, ma non da Cristiano Ronaldo. Lui emblema della bellezza, esteta di un calcio quasi illusorio che oggi si ‘accontenta’ per così dire solo del risultato. CR7 desaparecidos, proprio lui no: sacrificare la bellezza sull’altare del successo, un compromesso che da uno come Ronaldo non possiamo accettare. Non ci resta che sperare che si tratti solo di un ‘malessere’ passeggero, un ‘malessere’ Europeo.