Giovedi 8 Dicembre

Euro2016 – Per una Nazione, per Ronaldo, per la storia: Eder, leggenda Portogallo! Dramma Francia

LaPresse - Fabio Ferrari

Senza Cristiano Ronaldo, davanti a tutta la Francia: una magia di Eder nei supplementari regala al Portogallo il primo trionfo nella sua storia

LaPresse - Fabio Ferrari

LaPresse – Fabio Ferrari

Eder, trionfo Portogallo sulla Francia – La favola degli ‘eterni perdenti’ questa volta ha deciso di cambiare finale. E l’epilogo per il Portogallo ha il sapore dolce e inebriante di un successo che è già storia. La prima volta non si scorda mai e questa è destinata a diventare leggenda: perché il trionfo portoghese a cospetto di una Francia sospinta dai 70.000 di Saint-Denis e da una Nazione intera, arriva alla fine di un copione a tratti drammatico. Come in un film, appunto. Una trama che vede uscire di scena dopo appena 25 minuti di gioco l’attore principale, quello da premio Oscar: Cristiano Ronaldo fuori in barella, lacrime di una Nazione intera.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Eder, trionfo Portogallo sulla Francia – Che si stringe intorno agli uomini di Fernando Santos come a voler trasmettere loro una forza nuova, quasi magica: il Portogallo gioca anche per Cristiano Ronaldo, eroe sfortunato di una notte che nessuno poteva immaginare si trasformasse in leggenda. La Francia si accorge subito che, nonostante l’assenza di CR7, non sarà una passeggiata, ma gioca quasi con una consapevolezza naturale che prima o poi il gol arriverà. Ma i minuti passano e il risultato non si sblocca. E quando al 93’, Gignac colpisce il palo, sugli spalti dello Stade de France qualcuno inizia a capire che l’incubo potrebbe davvero trasformarsi in realtà.

LaPresse - Fabio Ferrari

LaPresse – Fabio Ferrari

Eder, trionfo Portogallo sulla Francia – Detto, fatto. E l’eroe della splendida sceneggiatura portoghese sul palcoscenico di Euro2016, porta il nome – a molti sconosciuto – di Eder: attaccante del Lille, classe 1987, che al minuto 109 decide di  dare per sempre la svolta alla sua carriera, alla sua vita: destro in diagonale che non lascia scampo a Lloris, Portogallo pazzo di gioia. E, per la prima volta nella sua storia, vincente! Per la gioia incredibile di un popolo intero, per l’eroe Cristiano Ronaldo. Per una favola, quella degli eterni perdenti, che da oggi ha decisamente riscritto il finale.

Leggi anche —> Video e foto dell’infortunio di Cristiano Ronaldo, fuori in barella e tra le lacrime