Venerdi 9 Dicembre

Euro2016 – La favola Islanda e una maglia dal ‘profumo’ d’Italia: “così ho creato la loro divisa”

LaPresse/PA

A realizzare la maglia dell’Islanda un giovane designer italiano della ditta Errea, che oggi svela: “così ho realizzato le loro divise”

Un tocco d’Italia nel miracolo Islanda. La firma porta il nome di Filippo Affanni, 23 anni, designer. Colui che ha realizzato la maglia dell’Islanda, incoronata dall’Equipé “come la più bella di tutto l’Europeo”. “Abbiamo puntato sul colore, blu come il cielo di quella terra; la bandiera, cucita sul cuore; il collo a V e le linee verticali per richiamare i geyser che buttano fuori aria e calore”, spiega il designer nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: “mi sono trovato bene con quelle persone. Serie e cortesi, brava gente. Naturalmente non mi aspettavo tutto questo, sono felicissimo, non trovo le parole per descrivere come mi sento”.

Un successo per Filippo, un successo per l’Errea, casa produttrice italiana (Parma) di materiale sportivo, per la quale il giovane designer lavora. “Sono venuti in ufficio due giocatori e alcuni dirigenti della Federazione islandese — prosegue Filippo Affanni — ci siamo seduti intono a un tavolo. Avevo preparato in anticipo alcuni bozzetti. Non sono mai stato in Islanda, ma mi ero documentato su storia, geografia e cultura. Una delle proposte che avevo messo a punto è piaciuta e, con gli altri dieci grafici miei colleghi, ci abbiamo lavorato per 7-8 mesi. Il risultato finale è quello che si vede oggi in televisione”. Orgoglio e passione italiana: dietro il miracolo islandese c’è un pizzico di tricolore.