Domenica 4 Dicembre

Euro2016 – Islanda, un paese diventato continente grazie al Geyser Sound [VIDEO]

L’Islanda fuori dagli Euro2016 dopo la sconfitta contro la Francia, ma poco importa: l’ Europeo lo hanno vinto loro  grazie al folklore ed al loro scoppiettante tifo

Che l’Islanda abbia fatto innamorare l’intero mondo calcistico oramai è un fatto risaputo. Da Twitter alle sale scommesse passando dai bar, tutti parlando dell‘Islanda e della sua nazionale. Un’isola o per meglio dire un “quasi continente a sè”, dove il tasso di criminalità è ad un livello basso, dove il folklore e l’amore per il proprio paese sta al di sopra tutto. Il calcio era (ed è ancora) lo sport secondario per questo paese: basti pensare che prima del gioco più popolare del mondo, in Islanda spopola la pallamano, dove proprio contro la Francia avevano perso un’importante finale (guarda caso il destino, anche quest’eliminazione causata proprio dalla Francia). Particolarmente bella è la danza che ha visto la sua maggior esposizione durante gli ottavi di finale di Euro2016 contro l’Inghilterra: i giocatori si sono messi a danzare insieme ai tifosi la famigerata Geyser Sound. A Reykjavik i tifosi, seppur dopo l’eliminazione ai quarti, hanno danzato e urlato di gioia. Islanda, paese che era conosciuto solo grazie ai vulcani, alle bellissime nottate quando si vede l’aurora boreale e per quell’episodio del vulcano Eeyjafjallajokull (Ghiacciaio dei Monti delle Isole) che paralizzò il traffico aereo qualche anno fa. L’Islanda adesso verrà ricordata per le imprese calcistiche, per la sua danza e anche per la sua favola, anche se andata male, rimane sempre una favola a lieto fine. Ma una cosa è certa: l’Islanda sarà l’immagine di questi Europei francesi.