Venerdi 2 Dicembre

Donne e Tennis: Sania Mirza risponde per le rime ad una domanda sessista di un giornalista!

LaPresse / Jake Drake/Icon SMI

La tennista Sania Mirza risponde con personalità alla domanda sessista di un giornalsita costringendolo a scusarsi più volte

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Sania Mirza, numero 1 del doppio femminile in coppia con Martina Hingis, è una delle tenniste più influenti nel panorama WTA. La Mirza spesso impegnata a spezzare i pregiudizi di genere nel tennis, ha visto mischiarsi l’eccessimo sessismo nello sport con quello legato alla tradizione della sua terra, l’India. Durante la presentazione della sua biografia “Ace Against Odds“, nella quale racconta le difficoltà di essere donna e per di più tennista in India, la Mirza è stata intervistata da Rajdeep Sardesai, giornalista di India Today Television. Il giornalista, secondo quanto riporta “TennisWorldItalia.com”, è incappatto in uno scivolone sulla scia delle polemiche che hanno accompagnato la tennista indiana in questi anni.

LaPresse / Jake Drake/Icon SMI

LaPresse / Jake Drake/Icon SMI

La domanda ‘incriminata’, fatta con insistenza, era riferita al ‘metter su famiglia e sistemarsi‘, curiosità nata dal fatto che per le tradizioni indiane la Mirza sarebbe ‘in ritardo’: in India infatti le donne dovrebbero sposarsi entro i 25 anni ed entro i 30 avere già due figli. La Mirza che compierà 30 anni il 15 novembre non rientra in questi canoni.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

La tennista ha risposto per le rime al giornalista: “sembri deluso dal fatto che non sto scegliendo la maternità oltre essere il numero uno al mondo, alla mia età. Risponderò ugualmente. Questa è la domanda che mi viene rivolta tutte le volte in quanto donna, è la domanda che tutte le donne devono affrontare – la prima è il matrimonio, la seconda è la maternità. Purtroppo, non importa quanti Wimbledon vinciamo o se diventiamo numeri uno al mondo, conta solo che noi non ci siamo ‘sistemate’. Penso che accadrà ma non adesso. Allora sarò la prima a dirlo a tutti.”

LaPresse / Jake Drake/Icon SMI

LaPresse / Jake Drake/Icon SMI

Sardesai ha risposto con imbarazzo: devo scusarmi, ho posto la domanda molto male. Devo ammettere che hai ragione, non avrei mai chiesto la stessa cosa ad un atleta di sesso maschile”.
Nel finale, quando le è stato chiesto come le piacerebbe essere ricordata, la Mirza ha rincarato la dose: “spero di essere da esempio in modo che a nessuna ragazza venga più chiesto, a 29 anni, quando avrà un bambino quando lei è il numero uno nel mondo, il che ha costretto il giornalista a scusarsi di nuovo.