Sabato 3 Dicembre

De Laurentiis, schiaffo alla Juventus: “Higuain? Battaglia persa. Basta cavolate”

LaPresse/Alfredo Falcone

Il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis chiude le porte in faccia al club bianconero: “Higuain? Battaglia persa”

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Non c’è mai stato un contatto tra Juventus e Napoli sulla clausola rescissoria di Gonzalo Higuain”. Lo ha confermato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis al termine dell’Assemblea della Lega Calcio svoltasi oggi in via Rosellini. “La Juve, cosa che mi è stata confermata stamattina dallo stesso Marotta, non ha mai avuto l’intenzione di pagare la clausola, né noi l’abbiamo chiesto – ha spiegato il presidente el Napoli -. A legarci con Higuain c’è un contratto quinquennale, di cui ne è d’accordo. Il Napoli deve solo assecondare queste richieste. Poiché nessun club ha detto ‘banco, ecco la mia offerta’, ne’ Higuain ci ha detto che ci sono offerte, finiamola con tutto questo mondo di cavolate che fanno male ai tifosi con i quali dovreste scusarvi”

Daniele Leone/LaPresse

Daniele Leone/LaPresse

De Laurentiis è convinto che anche in futuro la Juventus non cercherà di esercitare la clausola… “La Juventus è una società seria e molto intelligente e capisce che non può fare questo torto – ha detto il numero uno del Napoli -. E’ una società di razza, non è arrivata sul mercato ieri o l’altro ieri. Hanno vinto tanti scudetti e sanno perfettamente che è una battaglia persa perchè se lo facesse diventerebbe una squadra estremamente antipatica. La Juve è una società che ha classe e non andrà a disturbare questo discorso. Forse il calciatore potrebbe bussare a qualche personaggio di un club, compreso qualcuno alla Juventus, ma li farei comunque ragionare dicendo che per me non e’ il caso di insistere, ma se volete andare contro il muro andateci pure. Ho chiesto a Marotta se mi voleva parlare della clausola rescissoria, ma lui mi ha risposto che non ci pensa nemmeno“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

A proposito invece dei mal di pancia del Pipita, emersi attraverso le parole del fratello, De Laurentiis ha risposto: “Quello fa il procuratore, noi parliamo con i calciatori. Lui ha fatto la Coppa America, arriverà il 25 e quando arriverà ci saluteremo e lo vedrete a Dimaro. Non l’ho proprio sentito, le mie giornate sono abbastanza complete. Passo già due o tre ore a fare rassegna stampa e mi faccio tante risate”. Infine, per quanto riguarda la campagna acquisti del suo Napoli, De Laurentiis ha spiegato: “Pereyra è fuori dai giochi. Per quanto riguarda Zaza, con tutti gli attaccanti che abbiamo, non vogliamo fare i bulimici e creare problemi di spogliatoio. Calma il mercato è appena iniziato, Sarri deve verificare il materiale che ha sul campo“. (ITALPRESS).