Venerdi 9 Dicembre

Clamoroso Diawara, Bologna infuriato: ecco i motivi dell’assenza ingiustificata

LaPresse/Spada

Diawara non si presenta in ritiro, il Bologna su tutte le furie: ecco cosa c’è dietro il comportamento del centrocampista

LaPresse/Massimo Paolone

LaPresse/Massimo Paolone

La storia d’amore tra Amadou Diawara e il Bologna, adesso si è definitivamente interrotta. E nel peggior modo possibile. Come riportato in esclusiva da Sky Sport in mattinata, infatti, il centrocampista  guineano classe 1997, non si è clamorosamente presentato in ritiro: un’assenza che in casa Bologna nessuno si aspettava, ultimo segnale di una rottura totale tra le parti. “Questa mattina, alla partenza della squadra per il ritiro di Castelrotto, il giocatore Amadou Diawara, pur regolarmente convocato, non si è presentato. La Società si riserva di adottare i provvedimenti che saranno ritenuti opportuni”, la nota pubblicata pochi minuti fa dal club rossoblù”. 

LaPresse/Massimo Paolone

LaPresse/Massimo Paolone

Ma cosa ‘nasconde’un comportamento sicuramente non da professionista come quello tenuto in questa occasione da Diawara? Tutti gli indizi portano al calciomercato. Nei giorni scorsi lo ‘sfogo’ del Valencia contro il Bologna, ‘reo’ di non aver tenuto un comportamento adeguato nella trattativa, e la successiva presa di posizione dell’agente del calciatore, fino ad arrivare alle resistenze del club rossoblù all’offerta della Roma. Rifiutate cifre importanti, ma per il giocatore nessun adeguamento di contratto. Frizioni, che hanno portato alla rottura totale di oggi. E la sensazione è che la ‘partita’ sia davvero lontano dal fischio finale.