Venerdi 9 Dicembre

Chelsea, la (doppia) verità di Conte su Cuadrado: “ai tempi della Juventus…”

LaPresse/Daniele Badolato

Dopo l’amichevole persa con il Rapid Vienna, Conte fa il punto del mercato del Chelsea e chiude le porta in faccia al ritorno di Cuadrado alla Juventus

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Cuadrado, addio Juventus – L’amarezza per la sconfitta nella prima amichevole contro il Rapid Vienna, poi subito un messaggio al suo Chelsea. Idee chiare quelle di Antonio Conte, in campo così come sul mercato. “Questo match è stato molto difficile, perché abbiamo fatto alcune sessioni di allenamento molto dure con grande forza e aspetti tattici. Ma non mi piace perdere, e vale lo stesso per i miei giocatori. Possiamo imparare molto da questa sconfitta”. Analisi a caldo. Che prosegue sugli obiettivi da centrare sul mercato: “sappiamo di cosa ha bisogno questa squadra, io e la società siamo sulla stessa lunghezza d’onda”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Cuadrado, addio Juventus – Idee, che hanno portato a vestire di Blues Kanté: “era un nostro obiettivo, sono felice che il club sia riuscito ad acquistarlo”. Conte, poi, spegne i sogni bianconeri relativi al possibile ritorno di Cuadrado, lo scorso anno in prestito ai bianconeri: “lui è un giocatore del Chelsea e io lo sto aspettando, deve tornare presto. E’ ragazzo che fa parte della nostra rosa e io sono molto contento di poter contare su di lui. Lo volevo già ai tempi della Juventus e ora potrò averlo a disposizione qui. Cuadrado resterà con noi”. Parole, che riportano indietro ai tempi in cui Conte lasciò la Juventus improvvisamente: all’epoca proprio il mancato approdo del colombiano (insieme a Di Maria) fu uno dei motivi che portò al divorzio dell’allenatore con i bianconeri. Vecchie verità che tornano a galla…