Venerdi 9 Dicembre

Chelsea, Conte è già una furia: che sfogo dell’allenatore dei Blues!

LaPresse/Reuters

Chelsea, la ricetta del successo di Conte: l’allenatore dei Blues ha bacchettato la sua squadra dopo la sconfitta con il Real Madrid

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Chelsea, furia Conte –Il mio obiettivo è diventare una squadra, la mia esperienza come giocatore e allenatore mi insegna che se vuoi lottare per il titolo devi essere una squadra, dentro e fuori dal campo, dobbiamo diventare una famiglia“. E’ questo quello su cui Antonio Conte sta lavorando al Chelsea. Dopo l’1-0 sul Liverpool, i Blues sono crollati nel test di Ann Arbor contro il Real Madrid anche se, sottolinea il tecnico salentino, “non è facile giocare queste partite contro grandi squadre dopo appena due giorni di riposo e un volo di quattro ore e mezza, sapevo che la squadra era un po’ stanca. Ma penso che sia stata una gara molto importante per noi, perché ribadisce che dobbiamo lavorare insieme sempre, sia senza che con la palla. In caso contrario, rischiamo di vivere un’altra cattiva stagione. Oggi, difensivamente, non siamo stati squadra. E’ importante capirlo. E poi penso che potremmo migliorare in fase di possesso, dove siamo andati sicuramente meglio che nella fase di non possesso”.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Chelsea, furia Conte – “E’ importante mantenere la concentrazione e lavorare insieme. So che è faticoso lavorare senza palla ma se restiamo compatti, come contro il Liverpool, possiamo vincere. Se invece perdiamo questa compattezza, è possibile assistere a un’altra stagione negativa“. Nota lieta Hazard, autore di una doppietta. “Sta recuperando una buona forma, puo’ giocare sia in attacco, come prima o seconda punta, che come esterno. Batshuayi? La sua forma sta crescendo e sta iniziando a capire la nostra idea di calcio, sono felice del suo impegno, può migliorare tanto”. Infine una battuta sul futuro di Diego Costa:Ad oggi posso dire che è un giocatore del Chelsea. Non ha giocato perché infortunato ma se si riprende e si allena bene, sarà possibile vederlo nella prossima partita col Milan. Ma posso dire solo questo, se domani mi chiedete se Costa rimarrà con noi, non so“. (ITALPRESS).