Giovedi 8 Dicembre

Cessione Milan, tutti contro Mr Bee: Gancikoff infuriato

LaPresse/Piero Cruciatti

Cessione Milan che procede senza problemi, nonostante il tentativo (fallito) di Mr Bee di ‘destabilizzare’ l’ambiente

La Presse/Spada

La Presse/Spada

Cessione Milan, tutto contro Mr Bee – “Le persone [che sono coinvolte nella trattativa con il Milan] sono intermediari, mentre il gestore del fondo diventerà amministratore delegato del Milan. Con così tanti soldi investiti da 10 aziende cinesi, stanno solo cercando di realizzare un profitto per gli investitori. Sono qui solo per aiutare e aggiungere qualcosa, e so come fare perché ho già lavorato con successo in questo settore”. L’ennesimo colpo di teatro, questa volta non sembra proprio essere riuscito a Mr Bee Taechaubol. Anzi.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Cessione Milan, tutto contro Mr Bee – Le parole del Broker thailandese – tornato alla luce dei riflettori dopo essere uscito per lungo tempo di scena – quando ormai la cessione del Milan alla cordata cinese rappresentata da Sal Galatioto e Nicholas Gancikoff è ad un passo dalla firma (il 12 luglio la data), non è stata assolutamente gradita né da Berlusconi né dal consorzio orientale. Soprattutto il futuro Ad del Milan cinese Gancikoff, indicato come ‘il gestore del fondo’ da Mr Bee, sembra essere andato su tutte le furie. Nessuna ‘reazione’ pubblica, alla fine la decisione è stata questa. E la sensazione è che Mr Bee abbia fallito nel suo intento. Ancora una volta.