Martedi 6 Dicembre

Cessione Milan, Galatioto è a Milano: fissata la nuova data della firma

LaPresse/Reuters

Cessione Milan che si appresta ad essere ufficializzata: Sal Galatioto è sbarcato in Italia, firma prevista per l’11 luglio

La Presse/Spada

La Presse/Spada

Cessione Milan, Galatioto in Italia – Dopo le parole, i fatti. O meglio, la firma. Perché alla cessione del Milan al consorzio orientale manca davvero solo quella. Ieri Silvio Berlusconi, all’uscita dall’Ospedale San Raffaele, ha annunciato la svolta  storica: “il Milan ha questo percorso verso la Cina. Negli ultimi 4 anni non l’ho seguito come volevo: vorrei chiudere un periodo di 30 anni pieno di vittoria. E’ una scelta importante: ho consegnato il Milan a chi è in grado di rilanciarlo, ho rinunciato a pretese sul prezzo, senza calcolare il valore del brand. Ma ho preteso che il gruppo cinese investa almeno 400 milioni nei prossimi due anni”. Un affare complessivo da 1.1 miliardi di euro, con Galliani e Gancikoff già al lavoro per accontentare le richieste di Montella.

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Cessione Milan, l’ora della firma – Ma adesso è davvero arrivato anche il momento della firma. Come riporta il Corriere dello Sport, infatti, Sal Galatioto, adivisor del consorzio orientale che rileverà l’80% del club rossonero, è sbarcato questa mattina a Milano: l’obiettivo è quello di dare l’ultimissima accelerata formale all’operazione e mettere tutto nero su bianco. Firma del contratto preliminare di vendita che, nonostante la deadline rimanga fissata per il 15 di questo mese, dovrebbe arrivare lunedì 11 luglio: è questa, infatti, la data individuata dalle due parti per l’annuncio del passaggio di proprietà. La nuova era cinese si appresta ufficialmente a prendere il via.