Lunedi 5 Dicembre

Cataldi ‘bacchetta’ la Lazio: “ecco perché quest’anno sarà tutto più difficile”

LaPresse/ Marco Rosi

Il centrocampista della Lazio Cataldi, presenta la nuova stagione biancoceleste: parole da leader, compresa una ‘stoccata’ contro il club

LaPresse/Marco Rosi

LaPresse/Marco Rosi

Cataldi-Lazio, parole da leader –Quest’anno sarà più difficile, abbiamo perso pezzi importanti, persone importanti all’interno dello spogliatoio”, parole importanti, da leader. Non ha timore a ‘bacchettare’ la Lazio, Danilo Cataldi. Il centrocampista classe 1994 non nasconde un pizzico di delusione per alcuni addii in casa biancoceleste, ma allo stesso tempo è pronto ad affrontare al meglio la nuova stagione: “stiamo lavorando molto con Inzaghi – ha dichiarato il calciatore a Lazio Style Channel, radio ufficiale del club – siamo la Lazio e dobbiamo fare bene. Ci sono parecchi ragazzi nuovi, molti giovani, poi ci sono i grandi del gruppo e sicuramente dobbiamo cercare di seguirli, sono tanti anni che sono qui, ne abbiamo passate tante e dobbiamo seguire loro per poter fare bene”.

LaPresse/Marco Rosi

LaPresse/Marco Rosi

Cataldi-Lazio, parole da leader – Cataldi, parla poi da futuro capitano: “i senatori non possono portare avanti tutta la baracca mentre i giovani fanno quello che vogliono. Il senatore non è solo Lulic o Radu, devono essere tutti, per chi si sente pronto a dare il massimo e a trasportarlo agli altri. Io cerco di fare di più anche con i ragazzi stranieri, per cercare di fargli capire che quelli della scorsa stagione non eravamo noi, non era la Lazio. Lukaku? Ha un bel fisico, me lo ricordo al torneo di Viareggio, è un bel treno e spero ci possa dare una grande mano”.