Venerdi 2 Dicembre

Caso-Sharapova, il Tas rinvia la decisione a settembre: Maria dice addio a Rio 2016

LaPresse/PA

Con un comunicato ufficiale emesso questa mattina, il Tas di Losanna ha rinviato a settembre la decisione sul caso Sharapova, sottolineando che l’atleta non parteciperà a Rio 2016

Niente da fare Maria Sharapova, le Olimpiadi di Rio de Janeiro per la tennista siberiana resteranno solo un miraggio.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, come si evince da un comunicato emesso in mattinata, ha deciso di rinviare la decisione sul caso-Sharapova al 19 settembre 2016, sottolineando inoltre come l’atleta non potrà partecipare ai Giochi Olimpici brasiliani. Maria si era appellata al Tas per far ridurre la squalifica di due anni comminatagli per doping, dopo aver annunciato lo scorso gennaio di essere risultata positiva al meldonium, sostanza vietata dalla WADA dall’inizio di quest’anno. Per questo motivo, la bella siberiana è stata sospesa da qualsiasi competizione a partire dal 12 marzo, situazione che l’ha spinta a presentare immediatamente ricorso al Tas. Oggi l’ennesima doccia fredda per la Sharapova, che dice definitivamente addio a Rio 2016.