Martedi 6 Dicembre

Caso Schwazer, spunta un terzo perito: “nessun comportamento dopante”

LaPresse/Claudia Fornari

Ancora qualche speranza per Alex Schwazer: spunta un terzo perito che potrebbe essere fondamentale per le sorti dell’atleta altoatesino

Il collegio difensivo di Alex Schwazer composto dall’avvocato Gerhard Brandståtter con i suoi collaboratori Pfeifer e Tiefenbrunner, e dall’avvocato Marchese ha notificato alla Fidal e al Tribunale Nazionale Antidoping la richiesta di audizione del marciatore altoatesino con istanza di revoca del provvedimento di sospensione emesso venerdì scorso dalla Iaaf.

LaPresse/Vincenzo Livieri

LaPresse/Vincenzo Livieri

Lo riferisce in una nota l’entourage di Schwazer sottolineando che alle perizie dei consulenti di parte “si è aggiunta una relazione tecnico-scientifica di un terzo perito indipendente, di fama mondiale, che conferma che non risultano condotte e/o comportamenti dopanti” dell’atleta e “si confida in tempi strettissimi per la richiesta audizione con accoglimento delle domande formulate“.

Mercoledì, intanto, alle 16.30 a Vipiteno presso via Lent Weg, al termine del suo allenamento, Alex Schwazer, Sandro Donati e Brandstatter saranno a disposizione dei media per fornire i risultati delle perizie effettuate dai consulenti di parte a supporto della richiesta di audizione presso il Tna e per fornire le ultime informazioni sullo stato del procedimento in corso. (ITALPRESS).