Caos calcio in Cile, i campionati non partono: i motivi del clamoroso stop

Dopo lo sciopero del sindacato dei calciatori, slitta il via dei campionati di calcio in Cile: ecco i motivi che hanno portato alla clamorosa decisione

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Cile, fermi campionati di calcio – La Anfp (Associazione nazionale del Cile del calcio professionistico), a seguito dello sciopero indetto dal Sifup (Sindacato dei calciatori professionisti cileni), ha deciso di rinviare l’inizio dei campionati di calcio di prima e di seconda divisione, che sarebbero dovuti “scattare” venerdi’. Due i “nodi” da risolvere: il pagamento di stipendi arretrati di diversi giocatori e la prevista mancanza di promozioni e di retrocessioni.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Cile, fermi campionati di calcio – In merito a questo secondo punto la Anfp scrive: “Si tratta di una misura assolutamente eccezionale e temporanea, che risponde alla necessità di completare il quadro delle 32 squadre che compongono la prima e la seconda categoria“. L’Associazione nazionale del Cile del calcio professionistico si definisce “rammaricata” e chiarisce che “l’inizio dei tornei è al momento rinviata”. Le gare previste per questo fine settimana, pertanto, non saranno disputate. “La riprogrammazione di queste partite sarà comunicata tempestivamente”, ha reso noto l’Anfp nella nota diffusa oggi. (ITALPRESS).

FotoGallery