Sabato 10 Dicembre

Brocchi, veleno su Galliani: “ecco la verità sul mio addio al Milan”

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Nel primo giorno da allenatore del Brescia, Brocchi svela il perché del suo addio al Milan: nel mirino c’è Adriano Galliani

LaPresse/Jennifer Lorenzini

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Brocchi-Milan, addio amaro – Pupillo di Silvio Berlusconi che lo avrebbe voluto ancora alla guida del suo Milan, profilo tutt’altro che gradito a buona parte dell’ambiente rossonero, Adriano Galliani in primis. “Ho deciso di andare via perché non avevano fiducia in me, non c’erano i presupposti per continuare con serenità. Ho scelto di cambiare per il bene della squadra e soprattutto per il bene di Silvio Berlusconi. Mi sono ritrovato in una famiglia importante come quella del Milan, ho fatto una bellissima avventura nel settore giovanile e poi ho avuto la fortuna di diventare l’allenatore della prima squadra. Per me è fondamentale sentire la fiducia, un sostegno”.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Brocchi-Milan, addio amaro – Nel giorno della conferenza stampa di presentazione da nuovo allenatore del Brescia, Cristian Brocchi non risparmia una bordata ad Adriano Galliani: i rapporti tra i due non sono mai stati idilliaci,  ma la rottura totale è arrivata con il pressing dell’attuale amministratore delegato rossonero con la cordata cinese per il cambio di allenatore. Una situazione che Brocchi non ha gradito e, nonostante il nuovo ‘abbraccio’ verso Silvio Berlusconi, che ha voluto rendere pubblica.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Brocchi-Milan, addio amaro –  “Il Brescia ci ha messo 10 minuti per convincermi. Erano giorni delicati, quando ci siamo sentiti; prima dovevo sentire il presidente. Non è stato molto contento per la mia decisione, ma io ho fatto la cosa giusta. Galliani? Non ho rivincite da prendermi, non posso piacere a tutti. E non penso di avere nulla da dimostrare alla dirigenza del Milan, casomai devo dimostrare qualcosa ai bresciani. Penso di aver dato risposte nel mio periodo in rossonero. Per me valgono altre cose rispetto al lato economico, per me è importante guardarsi allo specchio la mattina consapevole di essere nel giusto”. Firmato, Cristian Brocchi.