Lunedi 5 Dicembre

Bodybuilding, 11 azzurri sospesi: lo strano “record” di Claudia Stella

Il Coni ha sospeso ben 11 bodybuilder: strano e curioso “record” per Claudia Stella

Undici bodybuilder risultati positivi ai controlli antidoping: il Coni li sospende. Scandalo doping per 11 italiani, in tutti i casi un mix di sostanze proibite.  La Prima Sezione del Tna ha provveduto ad accogliere 11 istanze di sospensioni cautelari proposte dall’Ufficio Procura Antidoping, in relazione ad atleti tesserati Asi. Ad effettuare i controlli è stata la Nado-Italia lo scorso maggio al termine del campionato italiano Norditalia di Bodybuilding.

Lascia senza parole il “record” di Claudia Stella, la bodybuilder è risultata positiva a 20 sostanze: Anastrozole, Canrenone, Indapamide, Torasemide, B.Boldenone, Boldenone Metabolite, Drostanolone, Drostanolone Metabolite, Oxandrolone, Oxandrolone Metabolites, Trenbolone Metabolite, Fluoxymesterone Metabolites, Letrozole, Letrozole Metabolite, Mesterolone Metabolite, Tamoxifen Metabolite, Stanozolol Metabolites, Sibutramine Metabolites, 19-Noretiocholanolone, 19-Norandrosterone”DL.

Non hanno raggiunto le 20 sostanze, ma si sono avvicinati molto Davide Corà(16), Carmela Rotunno(15) e Cristian Severini (15), Sotto le 15 sostanze Maurizio Alpino (13 ), Giorgio Santini (13 ), Antonio Ferrara(12), Andrea Loredana Feru (11) e Giovanni Durante (10). Sotto quota 10 invece Federica Gerardis (8) e Vincenzo Lotito (5).