Domenica 4 Dicembre

BMW R nineT Scrambler: carattere aggressivo, personale e originale [FOTO]

www.daniel-kraus.com

La nuova BMW R nineT Scrambler ha una personalità aggressiva e originale studiata per i centauri che amano la guida su tutti gli asfalti

Il tema Scrambler sposa la storia di BMW Motorrad. La BMW R 68 fu presentata nel 1951 al Salone internazionale della bicicletta e della motocicletta IFMA di Francoforte con il tipico impianto di scarico alto, del tipo 2 in 1. Invece, la dotazione di serie della R 68 prevedeva un impianto di scarico montato in basso, i terminali alti erano disponibili già all’epoca come accessorio.

www.daniel-kraus.com

www.daniel-kraus.com

La nuova Scrambler di BMW Motorrad soddisfa il desiderio di numerosi i centauri: infatti possono modificare la loro moto in base alla creatività e al gusto personale. La gamma degli interventi possibili varia dagli accessori originali BMW fino a componenti da postmontare e accessori costruiti da preparatori di moto come pezzi singoli, così da creare un esemplare veramente unico. I pianti di scarico sono montati in alto con i due terminali sistemati l’uno sull’altro. I tubi sono fissati vicini, perché così viene intensificato il look della moto. L’impianto regala un sound profondo (rispettando contemporaneamente la norma di prova acustica ECE R41-04).

www.daniel-kraus.com

www.daniel-kraus.com

Il telaio è in acciaio a doppia trave integrando il motore Boxer come elemento portante ed è composto da una sezione anteriore con cannotto di sterzo integrato e da una sezione posteriore con supporto del braccio oscillante.
Il telaio del passeggero è smontabile consentendo di viaggiare in due sulla BMW R nineT Scrambler. Per chi vuole guidare in maniera aggressiva la geometria della ciclistica è tarata soprattutto per garantire un comportamento in curva neutro e così un grande divertimento di guida sulle tortuose strade extraurbane.

La forcella è telescopica con soffietti in gomma e un’escursione BMW di 125 millimetri. La sospensione posteriore è un monobraccio Paralever. La nuova Scrambler di BMW è dotata di cerchi in lega fucinati. La ruota anteriore è di 19 pollici con pneumatico anteriore dalla misura 120/70-19 e posteriore da 170/60-17. L’elevata dinamica di guida della BMW R nineT Scrambler è arricchita da un impianto frenante dotato di serie di ABS, pinze freno a 4 pistoncini, tubi flessibili dei freni in acciaio inossidabile e dischi freno anteriori dal diametro di 320 millimetri. Nel posteriore il freno monodisco dal diametro di 265 millimetri con pinza flottante e 2 pistoncini assicura un’affidabile decelerazione.

www.daniel-kraus.com

www.daniel-kraus.com

Il motore è bicilindrico Boxer montato longitudinalmente e la trasmissione tramite cardano sono sinonimo delle motociclette BMW.
Nella BMW R nineT Scrambler è stato montato il famoso motore Boxer a raffreddamento aria/olio dall’alesaggio di 101 millimetri, la corsa di 73 millimetri e una cilindrata di 1.170 cm cubi. La sua potenza di picco è di 110 CV a 7.750 g/min, la coppia massima di 116 Nm viene raggiunta a 6.000 g/min e il regime massimo è di 8.500 g/min. Per l’utilizzo della BMW R nineT Scrambler il mapping del motore è stato definito ex novo, considerando le norme della classe antinquinamento Euro 4.

Per quanto riguarda gli optional, sono tutti rigorosamente BMW Motorrad: come i cerchi a raggi incrociati, i pneumatici da fuoristrada, Automatic Stability Control ASC, collettore cromato, impianto antifurto, indicatori di direzione LED, sella alta. Per il pilota della BMW R nineT Scrambler abbiamo: il casco Legend, Giacca BlackLeather, Pantaloni FivePocket.