Sabato 10 Dicembre

Bayern, Ancelotti si racconta: “così è cambiato il mio mestiere. Segreto? Sì, uno soltanto”

LaPresse/Actionpress

Una nuova avventura alle porte con il Bayern, Ancelotti pensa alla prossima stagione e allontana l’ipotesi Nazionale

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Bayern, i segreti di Ancelotti – “Una volta un allenatore doveva gestire una rosa ristretta e giocare una volta alla settimana, adesso i giocatori sono il doppio e si gioca praticamente sempre. È cambiato molto, per cui è fondamentale anche la fase del riposo”. Tutti a scuola da Carlo Ancelotti. Maestro, ops… allenatore d’eccezione. L’ex allenatore di Juventus, Milan, Chelsea, Paris Saint German e Real Madrid, oggi pronto ad iniziare la sua avventura sulla panchina del Bayern Monaco, parla nel corso di un’intervista rilasciata a ESPN di come è cambiato il suo mestiere negli ultimi anni.

LaPresse/Actionpress

LaPresse/Actionpress

Bayern, i segreti di Ancelotti – Segreto? Tenere alta la motivazione di chi non scende in campo, l’aspetto psicologico è fondamentale. Bisogna far capire a chi non gioca che è comunque importante per la squadra: e non è assolutamente una cosa semplice”. Testa al Bayern Monaco, Ancelotti sembra allontanare la tentazione di allenare una Nazionale: “a me piace essere sul campo tutti i giorni. Magari in futuro cambierò idea, ma per ora no. E poi fare il CT per me è molto più complicato che fare l’allenatore in un club, perché hai poco tempo per preparare la squadra”.