Domenica 4 Dicembre

Atletica-Mondiali Under 20: super Filippo Tortu in Polonia, fantastico argento nei 100 metri

Con una prestazione da sballo, Filippo Tortu conquista la medaglia d’argento ai Campionato del mondo Under 20

Filippo Tortu è vicecampione del mondo junior dei 100 metri, risultato storico per l’atletica italiana. Stasera ai Campionati del Mondo under 20 di Bydgoszcz (Polonia) il giovanissimo velocista lombardo si è messo al collo la medaglia d’argento in 10.24 (+0.2) superato soltanto dallo statunitense Noah Lyles (10.17); terzo Mario Burke (10.26) di Barbados. Nessun azzurro era mai arrivato così in alto sul podio dei 100 metri: l’unico a raggiungere la finale prima di oggi, sui 100 maschili in un Mondiale juniores, era stato Francesco Scuderi che conquistò il bronzo nell’edizione del 1996, a Sydney. 18 anni compiuti il 15 giugno, Filippo non ha ancora la patente, ma è già campione italiano assoluto e semifinalista agli Europei assoluti di Amsterdam dove ha migliorato il record italiano junior a 10.19 (nono azzurro di sempre a livello assoluto). Tesserato per le Fiamme Gialle, super Pippo abita a Costa Lambro, una frazione di Carate Brianza, ma la famiglia del papà-allenatore Salvino è di origini sarde. “Sono quasi senza parole, felicissimo – le parole di Filippo Tortu dopo lo storico argento in 10.24 nei 100 metri ai Mondiali under 20 di Bydgoszcz (Polonia)  – Ora ho ancora l’adrenalina addosso e non riesco a realizzare cosa ho fatto, forse domani ci capirò qualcosa in più. Oggi sono partito dietro… stranamente – scherza il 18enne – poi ho solo pensato a correre più forte che potevo. Vedevo i miei avversari abbastanza vicini, sul traguardo non capivo se ero davanti o meno… vedere il mio nome sul tabellone è stato davvero bello. Dico la verità speravo di sentire l’Inno, ma ho dato il massimo e per oggi va bene così. Voglio fare un grande in bocca al lupo a Gianmarco Tamberi. Ha avuto tanta sfortuna ma saprà tornare a farci sognare. Anche se io, con la mia barba inesistente, ancora non sono proprio halfshave… magari fra qualche anno!”.