Mercoledi 7 Dicembre

Atletica: Darya Klishina sarà alle Olimpiadi di Rio senza bandiera [FOTO]

Darya Klishina sarà a Rio 2016 con la bandiera delle olimpiadi. Polemiche sulla sua partecipazione in Russia

Dopo la decisione del Tas di Losanna di respingere il ricorso della Russia sulla partecipazione alle prossime Olimpiadi, Darya Klishina (saltatrice) e Yuliya Stepanova (mezzofondo) potranno gareggiare a Rio 2016 sotto la bandiera olimpica.
Darya Klishina 10La saltatrice russa ha conquistato diversi successi: nel 2007 nei Campionati Mondiali Giovanili a Ostrava con 6.47 m e alle Olimpiadi Giovanili Europee a Belgrado con 6.43 m; nel 2009 nei Campionati Europei Junior a Novi Sad con 6.80 m; nel 2011 nei Campionati Europei Indoor a Parigi con 6.80 m e Campionati Europei U23 a Ostrava con 7,05 m (miglior salto all’aperto); nel 2013 Campionati Europei Indoor a Gothenburg con 7.01 m (miglior salto al chiuso) e alle Universiadi a Kazan con 6,90 m. Un curriculum di tutto rispetto per la bella russa. Ma la sua partecipazione ha creato diversi malumori soprattutto ai fedelissimi alla “madre patria Russia” accusandola di tradimento.
Infatti il giornalista della Komsomolskaja Pravda, Dmitry Smirnov ha twittato: “prendete esempio da lei, per partecipare alle Olimpiadi basta liberarsi della bandiera russa”.
Darya Klishina 7Ovviamente Darya Klishina ha immediatamente replicato: “vorrei far notare che non sono andata a vivere e allenarmi in Usa un mese fa, ma tre anni fa. Perciò credo che sia sbagliato criticarmi e chiamarmi una traditrice”. Una polemica che ovviamente porterà a ripercussioni alla bella russa, ma lo spirito delle Olimpiadi ha avuto la meglio su questa vicenda. E poi, perché non dovrebbe andare a Rio de Janerio se non è risultata positiva? Si dovrebbe dar più spazio a chi  ama lo sport e lo rispetta e meno a queste vicende che non hanno alcun senso. Ben venga la presa di posizione di Darya Klishina, che può coronare il sogno di  partecipare alle Olimpiadi a Rio De Janerio e magari vincere qualche medaglia.