Martedi 6 Dicembre

Atletica, Alex non perde le speranze: ecco l’appello del marciatore

LaPresse/Claudia Fornari

Il caso Schwazer si arricchisce di una nuova puntata. Ecco cosa ha dichiarato l’altoatesino

Di oggi la notizia del rinvio della sentenza del caso Schwazer sulla sua partecipazione alle Olimpiadi di Rio 2016. Il Tas ha annunciato oggi che prenderà la sua decisione il 4 agosto, il giorno prima dell’inizio dei Giochi Olimpici.

LaPresse/Daniele Montigiani

LaPresse/Daniele Montigiani

Se mi hanno rubato la possibilità di vincere una medaglia? No, di vincere la gara. Che è diverso. Se l’udienza è il giorno prima dell’apertura dei Giochi Olimpici, con assenza di dibattito e con il giudice già stabilito c’è poco da dire. L’unica cosa che posso fare è continuare ad allenarmi: se il Tas si comporterà da Tas, saranno loro e non la Iaaf a stabilire quando ci sarà l’udienza. La mia speranza è quella“, ha aggiunto. “Come mi sento? Ho vissuto momenti migliori. Non so cosa dire. Sono gli altri che decidono per noi. Noi possiamo solo reagire. Cosa farò se mi impediranno di andare a Rio? Ne parlerò quando sarà il momento”, ha dichiarato Alex Schwazer a Radio Capital.