Venerdi 9 Dicembre

Argentina, un’ora da ‘Loco’: clamorosa (doppia) telefonata di Bielsa

Dopo il no alla Lazio con tanto di contratti già firmati, arriva il clamoroso dietrofront di Bielsa nei confronti della Nazionale Argentina

LaPresse

LaPresse

Argentina, follia Bielsa – Un’ora di follia. 60 minuti di ‘bielsismo’ autentico”. Inizia così l’articolo con cui “La Nacion” racconta il dietrofront di Marcelo Bielsa all’Argentina. Ieri Armando Perez, presidente del Comitato di regolarizzazione della Federcalcio di Buenos Aires ha parlato per telefono con il Loco – fresco di rifiuto alla Lazio – cominciando a pensare che l’accordo con il tecnico ex Marsiglia e Bilbao fosse vicino. Poco dopo, però, Bielsa ha chiamato Perez e cancellato l’incontro che avevano appena stabilito, spiegando di non essere più disposto a guidare la Seleccion, alla ricerca di un nuovo ct dopo le dimissioni di Gerardo Martino.

Jonathan Moscrop

Jonathan Moscrop

Argentina, follia Bielsa –Ho parlato al telefono con Bielsa – raccontava ieri mattina Perez a una radio argentina -. E’ una persona integra sotto tutti gli aspetti. La conversazione mi ha gratificato molto perché è un uomo di parola“. L’illusione di Perez è però durata appena un’ora. Circa sessanta minuti dopo aver chiuso la chiamata, Bielsa – racconta ancora ‘La Nacion’ – ha richiamato il dirigente dell’Afa per ringraziarlo per l’opportunità offerta ma al contempo per declinare la proposta. “Non sono la persona giusta per un momento come questo“, in sintesi le parole di Bielsa. “Il ritorno di Bielsa nella nazionale argentina e’ durato appena un’ora – conclude il quotidiano -. Si’, 60 minuti di ‘locura’“. (ITALPRESS).