Giovedi 8 Dicembre

56esimo Salone Nautico Internazionale di Genova: tutte le novità di quest’edizione

Salone Nautico Internazione di Genova, tante novità per la 56esime edizione, a partire dalle date: non si terrà più in Ottobre, bensì dal 20 al 25 Settembre

Giunto quest’anno alla sua 56esime edizione, il Salone Nautico Internazionale di Genova è alle porte. Quest’anno infatti non si svolgerà ad Ottobre ma a Settembre, dal 20 al 25. Questa, è solò una delle novità che caratterizzeranno l’evento nautico tanto atteso. I recenti dati sull’export e sul leasing nautico dimostrano che già da mesi il settore ha invertito rotta e naviga in acque più calme. Un ritrovato benessere, dunque, evidenziato anche dall’analisi dell’Associazione Italiana Leasing, presentata in occasione della Convention UCINA SATEC 2016.
salonenauticogenova15ff_01828Lo studio delinea anche una più che soddisfacente ripartenza del mercato interno trainato soprattutto dall’effetto positivo del Salone Nautico 2015 con un significativo +50% dei contratti stipulati a chiusura della rassegna. Nei primi cinque mesi del 2016 i contratti di leasing nautico italiano sono cresciuti del 44% in numero e del 26% in valore (+30% se si considerano i soli pleasure yacht, senza le unità adibite a noleggio) rispetto allo stesso periodo del 2015. Una chiara conferma del ruolo centrale del Salone di genova.

salonenauticogenova15ff_00238Non solo. Da un’indagine sull’andamento dell’anno nautico in corso (settembre 2015 – agosto 2016), l’Ufficio Studi di UCINA ha evidenziato il trend positivo per l’industria nautica in Italia con una crescita prevista intorno al 7,5%. I segnali dei comparti accessori e motori (per la vendita di fuoribordo, nell’ultimo biennio, si è assistito ad una crescita del 40%), sono incoraggianti e trainanti per la cantieristica tutta. Nel medagliere internazionale (Indice Fortis-Corradini) dei prodotti in cui l’Italia detiene la leadership mondiale, la nautica si colloca al 4°posto.

salonenauticogenova15ff_01256Soffia buon vento. E non lo dicono soltanto i dati di mercato ma anche le iscrizioni alla 56esima edizione del Salone: sono in continuo aumento – +21% rispetto alla stessa data del 2015 – sia in termini di espositori sia di gamma esposta. Da segnalare, con orgoglio, il ritorno di importanti nomi, sintomo inequivocabile di fiducia nelle potenzialità del Nautico. Saranno a genova, tra gli altri, anche: Princess Yachts, Canados, Chantiers Amel, Fjord, Gagliotta, Innovazione e Progetti, Najad, Rodman, Sealine, 3B Craft, Tornado Yachts, Cantiere Cranchi.

Buone notizie anche dal mondo della vela. Complice una Darsena riorganizzata che si attesta a pieno titolo come hub ideale per l’esposizione dei migliori marchi del comparto, la vela cresce del 5% con una misura media delle imbarcazioni che cresce del 19%. Si tratta di un importante segnale che attesta come la cantieristica abbia deciso di allargare la rappresentatività con l’esposizione delle imbarcazioni top di gamma. E’ il caso di Advanced 80, imbarcazioni 100% Made in Italy, che ad oggi è la barca a vela più grande del Salone. Trend confermato anche dal rientro di importanti nomi stranieri, quali Chantier Amel e Najad.

Altra novità: quest’anno, in via sperimentale ma con l’obiettivo di diventare un plus costante, saranno realizzate piattaforme galleggianti che andranno a sostituire gli uffici in banchina dei cantieri, maggior adesione e presenza anche del comporta dei catamarani e più spazio completamente dedicato al World sailing, ovvero tutti i brand di accessori ed abbigliamento e tutte le tipologie di attrezzature e strumenti del mondo nautico.

La 56esima edizione del Salone Nautico di Genova si preannuncia ancora più innovativa delle recenti. Due le grandi novità nel layout espositivo, una nuova collocazione dell’Experience Area che, infatti, si avvicina al mondo dei fuoribordo in un ideale percorso che conduce dalla visita alla prova in mare e una nuova copertura per il Piazzale Marina scoperto che ospiterà motori entrobordo-entrofuoribordo a ridosso dei grandi cantieri e che consentirà di esporre a terra barche a motore fino a 12 metri con percorsi guidati che condurranno i visitatori fino in banchina. E ancora. Nell’era 2.0, visitatori e operatori possono avvalersi di un nuovo progetto di comunicazione interattiva che prevede, oltre alla consueta segnaletica, un percorso di indicazioni dinamiche attraverso nuovi schermi led wall visibili da tutti i punti del quartiere fieristico. Un modo intelligente, rapido, per avere con un colpo d’occhio tutto sotto controllo da qualunque prospettiva.

Il Salone Nautico di Genova è istituzione. È tradizione. È storia vera del saper fare italiano. Ma al tempo stesso è un evento che guarda sempre al futuro e, nell’attenta osservazione, catalizza eccellenze: quest’anno la rassegna sarà un omaggio all’Italia Olimpica di Rio 2016 e sostegno alla candidatura di Roma 2024.