Lunedi 5 Dicembre

Volley, Massimo Colaci verso l’esordio in World League: “siamo un gruppo bellissimo”

LaPresse/Federico Bernini

Le sensazioni di Massimo Colaci in vista dell’esordio a Sydney in World League

Una mattinata libera per raggiungere il centro città e vedere i suoi angoli più famosi. Poi nel tardo pomeriggio un secondo lungo allenamento per preparare al meglio l’esordio nella World League e lavorare anche guardando più in là… Questa è stata la seconda giornata di Gianlorenzo Blengini e dei suoi ragazzi a Sydney.

LaPresse/Federico Bernini

LaPresse/Federico Bernini

Tra gli azzurri c’è tanta voglia di cominciare a giocare gare vere come ha raccontato senza mezzi termini il libero tricolore Massimo Colaci: “finalmente si torna a giocare, ed abbiamo  subito un impegno importante e difficile contro la Francia Campione d’Europa. Noi non vediamo l’ora di scendere. Siamo molto carichi e fiduciosi, sia per questo torneo, ma soprattutto per Rio che è il grandissimo appuntamento dell’estate“.
Parla al plurale il ragazzo di Puglia, che ormai di questa squadra è pedina molto importante da alcune stagioni, perchè vuol fare intendere che nonostante la logica concorrenza per strappare una maglia per le Olimpiadi, gli azzurri stanno lavorando tutti insieme per la stessa causa: “il nostro è veramente un gruppo bellissimo. – ha sottolineato Max – Stiamo bene insieme anche fuori dalla palestra. Si esce insieme si  passano molti momenti insieme. Questa è una cosa molto positiva. Io credo che alla base di ogni grande squadra ci sia un grande gruppo: il nostro sicuramente lo è. Ma non basta dirlo a parole, dobbiamo dimostrarlo soprattutto sul campo, quando ci saranno i momenti di difficoltà. E’ lì che si dovrà vedere“.
Poi il discorso di Colaci si sposta subito sulle gare del week end qui a Sydney: “ci aspettano subito impegni non facili, squadre con caratteristiche diverse, ma nessuna delle tre facile da affrontare. Ognuna ci può creare delle difficoltà: partite che possono servire per capire a che punto è la nostra preparazione. Noi vogliamo provare a vincerle tutte e tre. Nei giorni scorsi abbiamo disputato delle amichevoli importanti contro la Serbia che sono andate abbastanza bene. Potevano forse andare meglio, ma comunque si sono viste delle cose molto positive, che ci fanno credere di essere sulla strada giusta“.