Sabato 10 Dicembre

Volley: Eleonora Lo Bianco torna in azzurro per l’ultimo raduno in vista di Rio 2016

LaPresse/Daniele Badolato

Eleonora Lo Bianco torna a vestire la maglia azzurra della Nazionale italiana di pallavolo: le sensazioni della pallavolista

Ci sarà anche Eleonora Lo Bianco tra le azzurre che si raduneranno martedì 5 luglio a Cavalese per l’ultimo periodo di preparazione in vista dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Il ct Marco Bonitta, negli ultimi giorni, all’indomani dell’infortunio (ormai praticamente superato) occorso ad Alessia Orro a Bari, ha avuto un colloquio con la popolare Leo che ha dato la sua disponibilità a rientrare nel gruppo azzurro (lasciato dopo l’Europeo 2015) con l’obiettivo di poter partecipare per la quinta volta alle Olimpiadi.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Quando Marco Bonitta mi ha chiamato e mi ha chiesto di tornare in azzurro, non posso negare di essere stata molto felice – ci ha raccontato la palleggiatrice che ha il record di presenze in nazionale, 544 – Le mie precedenti rinunce erano state dettate da motivazioni personali, con particolare riguardo alle condizioni fisiche. Sono state decisioni sofferte da prendere, perchè dovevo rinunciare ad indossare una maglia per me bellissima e importante. Questa volta quando ho ragionato che avrei avuto la possibilità di giocare la quinta Olimpiade e di chiudere la mia carriera in nazionale proprio ai Giochi ho pensato: come faccio a dire di no? Quando mi è stata offerta nuovamente l’occasione mi sono convinta che a Rio ci dovevo andare“.

Poi ha proseguito la campionessa piemontese: “a livello fisico i miei problemi sono dovuti alle tante gare disputate, diciamo che dipendono dall’usura, ma spero e credo che per le Olimpiadi sarò in grado di recuperare e quindi giocare. Inutile dire ancora che sono motivatissima“.

Poi Eleonora ha parlato della squadra azzurra: “ho visto che quello che si è formato in questo 2016 è proprio un bel gruppo. Ho seguito tutte le partite delle ragazze, ci sono alcune giovani di grande qualità che stanno crescendo e migliorando continuamente. Spero in poco tempo di raggiungere il loro livello di preparazione. A Rio possiamo fare bene“.