Venerdi 9 Dicembre

Volley: azzurri a Sydney la World League, tre giorni di sfide intense

LaPresse/Marco Alpozzi

Blengini e i suoi ragazzi sonno arrivati in Australia per tre giorni di appassionanti sfide della World League

Gli azzurri del volley hanno trascorso le prime 24 ore in Australia, una giornata intensa con una doppia seduta di allenamento: al mattino lavoro fisico, al pomeriggio tecnico, sull’impianto di gioco inserito nel bellissimo Parco Olimpico che ospitò le Olimpiadi del 2000.

Gianlorenzo Blengini ha portato 16 atleti, perché ha fatto la scelta di avere con sé tutta la rosa in corsa per una maglia per Rio 2016.

L’Italia reduce dalle due amichevoli della scorsa settimana contro la Serbia (la prima perduta a Trieste 3-0 e la seconda vinta a Cividale del Friuli 3-1), prosegue il suo lavoro per arrivare al top in occasione dei Giochi brasiliani: “abbiamo tre giorni per riprendere il fuso orario – ha esordito il tecnico tricolore – ma soprattutto per riprendere gli allenamenti per proseguire il nostro “discorso”, che significa arrivare al meglio ai Giochi Olimpici che è il nostro obiettivo principale. Adesso è l’ora di cominciare a giocare delle partite vere e cercare di farlo sempre meglio

LaPresse/Marco Alpozzi

LaPresse/Marco Alpozzi

Poi Parlando di quanto è stato fatto sinora Blengini ha continuato: “il volume di lavoro di gruppo fatto, con molti dei protagonisti dei play off arrivati in collegiale soltanto a fine maggio, non è stato molto. Ma questo era stato progettato e funzionale dal punto di vista del riposo ad una estate che, come ho detto, ha un obiettivo davvero importante. Per riuscirci oltre alla parte tecnica ed a quella tattica occorre permettere agli atleti di arrivarci in buone condizioni fisiche. Il riposo è tanto più importante in una stagione come quella trascorsa in cui ci sono stati diversi problemi fisici. Molti ragazzi da questo punto di vista sono in miglioramento, ma ancora non completamente a posto, perché le loro problematiche sono di natura medica importante. Grazie al lavoro dello staff medico le cose van no meglio, ma siamo ancora all’inizio di un percorso“.

Gianlorenzo-BlenginiQuesta competizione il ct azzurro è sicuro sarà come sempre molto importante: “dalla World League mi aspetto indicazioni importanti, che mi permettano di fare le scelte migliori in vista dell’Olimpiade, dove si andrà con una squadra di 12 atleti. Questo torneo mi consentirà di avere più indicazioni per valutare le scelte da fare a livello tecnico e tattico. Ed anche di far migliorare il livello e il ritmo di gioco cose che succedono solo giocando e in questo senso la World League è l’ottimale”.

Il Calendario del primo week end azzurro a Sydney 

17 giugno: Francia-Italia (ore 10.10); Australia-Belgio;
18 giugno: Belgio-Italia (ore 9.40); Australia-Francia;
19 giugno: Belgio-Francia; Australia-Francia (ore 7.40).