Sabato 3 Dicembre

Tragedia Salom – The show must go on, i piloti in coro: “ha deciso la famiglia di Luis”

LaPresse/EFE

Lorenzo, Pedrosa, Marquez e Zarco spiegano quale sia stato il motivo del mancato annullamento del Gp di Barcellona dopo la morte di Salom

Marc Marquez domina le qualifiche e conquista la pole position al Gran Premio di Catalunya, settimo appuntamento stagionale della MotoGp in programma sul circuito del Montmelò.

LaPresse/Costanza Benvenuti

LaPresse/Costanza Benvenuti

Lo spagnolo della Honda, alla 61esima pole della carriera, la terza stagionale dopo Argentina e Americhe, ferma il cronometro a 1’43″589, rifilando oltre quattro decimi e mezzo a Jorge Lorenzo su Yamaha e 7 decimi al compagno di squadra Dani Pedrosa. Nella conferenza stampa del post qualifiche, però, l’attenzione si è spostata sul fatto se possa considerarsi giusta la decisione della Direzione Gara di far svolgere comunque il Gp dopo la morte di Luis Salom. “A me non sarebbe dispiaciuto annullare il Gp” commenta Dani Pedrosa, a cui fa subito eco il compagno di squadra Marc Marquez: “come ho detto ieri alla commissione di sicurezza, è stata la prima possibilità che è stata esaminata.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Poi Carmelo ha chiamato il manager e la famiglia di Luis, erano distrutti, ma ci hanno detto che se Luis fosse stato in vita avrebbe voluto correre. Abbiamo accettato la loro decisione ed eccoci qui, è stata sicuramente una scelta difficile ma credo sia stata quella corretta“. La stessa dinamica viene raccontata anche da Jorge Lorenzo: “ci hanno detto che hanno chiamato sua madre, la quale ha riferito che Luis avrebbe voluto che il week end continuasse. Per questo motivo la race direction ha deciso di continuare e noi dobbiamo adeguarci“. D’accordo sulla decisione, infine, anche Zarco: “se la famiglia ha detto che va bene correre non ci resta che scendere in pista. Dobbiamo farlo per Luis, era un pilota e aveva una grande passione per la moto, si è allenato tantissimo tutto l’inverno. Se facciamo il nostro lavoro, per lui sarà come trasformare il disastro in qualcosa di positivo“.