Sabato 10 Dicembre

Tennis – Squalifica Sharapova, la Radwanska condanna: “nessuna pietà, non importa chi sei!”

LaPresse/PA

Agnieszka Radwanska ha appoggiato con decisione la squalifica di due anni imposta dalla WADA a Maria Sharapova

LaPressse/XinHua

LaPressse/XinHua

Squalifica Sharapova, il pensiero della Radwanska – Durante l’intervista al “The Guardian“, Agnieszka Radwanska ha commentato la squalifica di Maria Sharapova. La polacca non ha giustificato il comportamento della russa, anzi ha appoggiato i 2 anni di stop imposti dalla WADA dichiarando: “ci aspettavamo quella squalifica. La federazione sta facendo di tutto per evitare questo genere di situazioni in futuro. Qui non c’è pietà per nessuno, ecco perchè non sono sorpresa del fatto che l’abbiano squalificata così tanto. Non conta chi sei, non fa differenza, lei prendeva qualcosa che non avrebbe dovuto prendere”.

Agnieszka Radwanska copertinaSqualifica Sharapova, i controlli antidopig – La Radwanska ha poi spiegato come avvengono i controlli antidoping: I controlli avvengono in maniera casuale. A volte ne faccio di più a volte no, a volte dopo che vinco, a volte dopo che perdo. Non ci sono regole per questo. A volte prima del torneo o a casa o una volta uscita dal torneo. È un bene che siano random e che non ce li aspettiamo”. La tennista numero 2 del ranking WTA ha concluso: “lo sport dovrebbe essere pulito. Il tennis è uno sport dove hai bisogno di tante cose per vincere la partita. Prendere qualcosa, non conta cosa, aiuta in un match di tre ore e questo è ingiusto“.