Domenica 4 Dicembre

Tennis, Milos Raonic si racconta: “ecco il segreto del mio servizio”

LaPresse/Alfredo Falcone

Milos Raoninc ha svelato il segreto dietro il suo potente servizio: tanto allenamento specifico, struttura fisica e il movimento delle gambe

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Milos Raonic ha parlato al “Daily Mail” del suo strepitoso servizio. Il canadese ha spiegato che la sua non è una questione di potenza muscolare, il lavoro che svolge si basa invece sulla prevenzione degli infortuni: “il servizio è una cosa molto tecnica e complessa. Non è che potenzi i muscoli, più che altro prevengo gli infortuni, quindi la spalla e la schiena sono ben forti e il mio corpo di conseguenza può sopportare lo sforzo“.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Raonic ha poi svelato il suo specifico allenamento: Di solito mi allenavo alle 5:30 del mattino e a volte non c’era nessuno lì. Quindi servivo per due ore. Ho un tronco piccole e delle gambe e braccia lunghe, quest’ultime costituiscono una sorta di prolungamento della racchetta. Ho lavorato sull’altezza in modo da colpire al più alto punto possibile, il che ti dà molti più angoli in cui tirare la palla. Solitamente servivo il 63-66% delle prime palle ma oggi normalmente vado più del 66.” Il tennista ha poi concluso svelando una particolartà legata al servizio: “molte persone pensano che il servizio si basi tutto sulle braccia o sulle spalle e dimenticano le gambe, che ti permettono di dare potenza“.