Domenica 4 Dicembre

Tennis, Federer si racconta: “avessi il brutto carattere di prima non avrei vinto così tanto”

LaPresse/Alfredo Falcone

Il campione svizzero Roger Federer racconta al “The Guardian” di come l’aver cambiato il suo carattere gli abbia permesso di vincere così tanto

federer ao15Intervistato dal “The GuardianRoger Federer ha rivelato un retroscena sul suo carattere in gioventù, quando muoveva i primi passi sui campi da tennis: “non mi arrabbiavo in campo, ero solo deluso e triste. Le racchette le lanciavo sulla rete per non romperle, così non ero costretto a chiedere soldi ai miei genitori per ricomprarle”. Roger ha poi spiegato come se non avesse posto un limite alle sue intemperanze caratteriali non sarebbe mai diventato lo stesso campione che tutti noi possiamo ammirare oggi: “continuando a comportarmi in quel modo forse sarei diventato lo stesso un campione, ma non avrei vinto mai così tanto. Forse sarei rimasto in top 10 un po’ di tempo e avrei vinto qualche Slam“.