Lunedi 5 Dicembre

Roma2024, Montezemolo ottimista: “siamo pronti ad andare fino in fondo”

LaPresse/Vincenzo Livieri

E’ stata avviata dal Cio, la seconda fase della candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024: Montezemolo pronto ad andare fino in fondo

LaPresse / Roberto Monaldo

LaPresse / Roberto Monaldo

Ci siamo. Il via libera del Cio alla seconda fase è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione. E’ la conferma che siamo sulla strada giusta, e questo ci dà una grandissima spinta a continuare con entusiasmo e convincimento. E’ evidente come la Commissione di valutazione del Cio abbia apprezzato il concept del nostro dossier, ispirato alle linee guida dell’Agenda 2020 e fedele a una visione fondata sulla trasparenza e sulla valorizzazione della legacy. Siamo pronti a tagliare adesso con fiducia il traguardo del secondo step. Ci crediamo e andremo fino in fondo“. Luca di Montezemolo, presidente del Comitato Promotore Roma 2024, commenta così il via libera del Cio alla seconda fase della corsa verso l’assegnazione dei XXXIII Giochi Olimpici.

malagò e montezemoloDopo avere esaminato i documenti relativi alle “Vision, Game Concept e Strategy” il Cio ha valutato positivamente la prima parte del percorso compiuto dalla candidatura della Capitale. “Il presidente Frank Fredericks – commenta il Presidente del CONI Giovanni Malagò – , tra l’altro, conosce bene la vocazione sportiva e le potenzialità del nostro Paese e della città di Roma. Ora siamo pronti ad affrontare le prossime due fasi con rinnovato entusiasmo, consapevoli della forza di una candidatura sempre più all’insegna della condivisione e del gioco di squadra”.

Il Comitato promotore Roma 2024 in queste ore sta iniziando a lavorare sulla seconda parte del dossier presentata entro il prossimo 7 ottobre 2016 a Losanna. “Ringraziamo il Comitato Olimpico Internazionale per aver valutato in maniera positiva il nostro progetto – ha dichiarato il Coordinatore generale di Roma 2024 Diana Bianchedinei prossimi giorni avremo con i nostri dirigenti un punto di contatto in videoconferenza per ricevere feedback sulla prima fase. Sarà un confronto propositivo per sviluppare nel migliore dei modi la fase successiva del nostro programma”.