Sabato 3 Dicembre

Roma2024, Malagò mostra i muscoli: “il referendum? Se dico che abbiamo paura dico una cosa non vera”

Il presidente del Coni Malagò non ha paura di un possibile referendum sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024

Quale scadenza per il sostegno alla candidatura di Roma all’Olimpiade del 2024? Al di là del passaggio formale di ottobre (quando dovrà essere presentata al Cio la seconda parte del dossier, ndr), il termine ultimo è fine luglio, quando partiremo con la spedizione per i Giochi di Rio.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Inauguriamo Casa Italia il 3 agosto, in quella circostanza non si può non avere i tre rappresentanti indispensabili per sostenere la candidatura: il Comune, il Coni e il Governo“. Lo ha dichiarato il presidente del Comitato olimpico nazionale Giovanni Malagò al termine della Giunta nazionale odierna. Il referendum? Se dico che abbiamo paura dico una cosa non vera – ha aggiunto il numero uno dello sport italiano – Ma siccome il referendum non si potrebbe fare prima della prossima Primavera, a soli tre mesi dal voto finale di Lima, la candidatura di Roma avrebbe un handicap notevole. Se qualcuno voleva fare il referendum, poteva chiederlo prima. Secondo Giachetti il ballottaggio di domenica per il Comune di Roma sarà già un referendum sull’Olimpiade? E’ una affermazione politica: se lo dice lui lo rispetto, ma noi ci dobbiamo agganciare solo alle logiche del mondo dello sport“. (ITALPRESS).