Martedi 6 Dicembre

Rio 2016, sale l’allarme per il virus Zika: Rutherford congela il suo sperma

LaPresse/REUTERS

Per paura di essere contagiato dal virus Zika, Greg Rutherford ha deciso di congelare il suo sperma prima di partire per Rio

Tra poco meno di una settimana si svolgerà la riunione del Comitato di emergenza su Zika dell’Oms, evento di fondamentale importanza per capire la posizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità di fronte a quello che appare come il principale problema da affrontare in vista delle Olimpiadi di Rio.
LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Il rischio resta altissimo, per questo motivo molti atleti stanno iniziando a prendere delle contromisure per evitare il contagio. Molti hanno deciso di non partecipare, come il ciclista Tejay Van Garderen, mentre l’olimpionico inglese Greg Rutherford ha deciso di risolvere il problema in maniera particolare. L’atleta e sua moglie, Susie Verrill, hanno scelto di congelare lo sperma del lunghista per non avere timore in caso di futuri concepimenti. “Non siamo noi a preoccuparci inutilmente – scrive la moglie di Rutherford sullo Standard Issue Magazine – ma dopo che più di 100 medici hanno sottolineato che i Giochi dovrebbero essere sospesi per evitare la diffusione della malattia… siamo rimasti molto colpiti“.