Martedi 6 Dicembre

Papà Neymar e il futuro al Barcellona: “Real Madrid? Ecco la verità”

LaPresse/Xinhua

Al centro di insistenti voci di mercato e con il PSG pronto a pagare la clausola, il papà di Neymar fa luce sul futuro al Barcellona del figlio

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Neymar è di proprietà del Barcellona, qualsiasi proposta arrivi, deve passare dal Barcellona. Noi non abbiamo niente da dire, perché Neymar è sotto contratto”. Intervistato da “Fox Sports Brasile“, Neymar senior, papà dell’attaccante brasiliano, rimette il futuro del figlio nelle mani dei blaugrana. “Le speculazioni non mancano ed è evidente che mio figlio sia sempre coinvolto – prosegue – La gente sa che diversi club sono interessati ma questo non significa che si sta trattando o discutendo di qualcosa. Neymar ha ancora due anni di contratto e deve rispettarli, questa è la certezza, e poi è felice di essere in questo club anche se le voci non cessano“. Il papà del giocatore non si è espresso sulla proposta di rinnovo fino al 2022 ma ha chiuso la porta a un eventuale trasferimento al Real Madrid: “ci sono zero possibilità”, ha sentenziato.

Brazilian soccer star and Barcelona player Neymar takes part in the Neymar Jr Charity Home Game poker tournament in Sao Paulo July 26, 2015. REUTERS/Nacho Doce

REUTERS/Nacho Doce

Sullo sfondo, però, resta il Paris Saint Germain visto che Nasser Al-Khelaifi non ha ancora rinunciato all’idea di portare il brasiliano all’ombra della Torre Eiffel. Stando al “Mundo Deportivo”, il presidente del club francese avrebbe messo sul piatto un bonus alla firma di 40 milioni di euro oltre a un ingaggio altrettanto faraonico fra i 25 e i 30 milioni a stagione. In attesa di novità sul futuro di Neymar, il Barcellona continua a lavorare per la difesa. Da registrare una frenata nella trattativa per Samuel Umtiti: il giocatore vuole i blaugrana, Luis Enrique ha già dato il suo ok ma la richiesta di 32 milioni di euro da parte del Lione è giudicata eccessiva. I catalani non vorrebbero andare oltre i 25, bonus compresi. (ITALPRESS).