Martedi 6 Dicembre

Nibali, la nuova “Bahrain Cycling Team” e il futuro dello Squalo dopo il 2016

LaPresse/Fabio Ferrari

Nibali, le ultime indiscrezioni sulla nascita del “Bahrain Cycling Team” in vista della prossima stagione

Vincenzo Nibali ha vinto la 99ª edizione del Giro d’Italia, indossando la divisa celeste dell’Astana team. Al termine della stagione 2016 però, il ciclista messinese lascerà la squadra kazaka per iniziare una nuova avventura, con un team completamente nuovo, che si sta formando adesso, e che lo vede come leader assoluto. Niente di ufficiale ancora, perchè secondo le regole dell’UCI bisogna aspettare che arrivi l’1 agosto, giorno in cui si aprirà il mercato, per ufficializzare tutto. Secondo alcune indiscrezioni infatti lo Squalo dello Stretto sarà il capitano del Bahrain Cycling Team a partire dalla prossima stagione.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Nibali e il suoi agenti Alex e Jonny Carera hanno incontrato Darkan Mangeldiev, capo del team Astana e della federazione ciclistica kazaka al termine del Giro d’Italia 2016. Un incontro per festeggiare la strepitosa vittoria dell’Astana e decidere con Nibali che parteciperà al Tour de France come preparazione per le Olimpiadi di Rio 2016. Nibali è pronto per correre in supporto a Fabio Aru nella corsa francese in cambio del supporto del sardo ai Giochi Olimpici e per un amichevole addio. Alexander Vinokourov, manager dell’Astana, ha dichiarato a Cyclingnews che spera ancora che Nibali decida di rimanere in Astana ma sembra che nessun possibile aumento dell’offerta dell’Astana possa far cambiare idea allo Squalo, pronto a trasferirsi e diventare il leader assoluto del Bahrain Cycling Team.

Nasser bin Hamad Al KhalifaLa relazione tra Nibali e il principe Nasser bin Hamad Al Khalifa è iniziata nel febbraio 2015 quando lui e Alex Carera sono stati invitati in Bahrain dal principe stesso, prima del Dubai Tour. Nibali e il principe hanno pedalato insieme e il principe ha anche assistito alla tappa finale del Tour de France 2015. E nei giorni scorsi su Instagram il Principe ha fatto calorosi complimenti a Nibali per la vittoria al Giro.

Il Principe è un appassionato triatleta e ha anche partecipato a diverse gare “Ironman” e ha rappresentato il Bahrain a livello internazionale. Ha creato 13 endurance team, firmando con alcuni grandi nomi dello sport come Caroline Steffen, Terenzo Bozzone, Brent McMahon e Ben Hoffman.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Il Principe ha deciso di creare un team ciclistico per il 2017 e ha assunto Milan Erzen per formarlo, dppo che il ciclista sloveno, coach e team manager della Adria Mobil lo ha aiutato a creare delle scuderie all’avanguardia per i suoi cavalli da corsa. Erzen ha già contattato alcuni corridori e agenti per iniziare a costruire la squadra intorno a Nibali.

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Alex Carera e Nibali stanno anche aiutando a creare il team. Carera è il più grande agente italiano e sta usando la sua rete di contatti nello sport per aiutare la nuova squadra a procurarsi ciclisti e sponsor di livello. Carera non abbandonerà il suo ruolo di agente per diventare manager del team, ma avrà un ruolo chiave. Sembra che Bjarne Riis e l’ex manager della Liquigas Roberta Amadio stiano ancora parlando per decidere chi sarà il team manager, ma secondo Cyclingnews, il ruolo formale sarà di Vladimir Miholjevic, che ha corso con la Liquigas per diversi anni e ha Carera come agente.
La vittoria di Nibali al Giro d’Italia e la conferma della creazione del team da parte del Principe hanno dato il via per la registrazione all’Uci come World Tour Team. Con la IAM Cycling e la Tinkoff che sono pronti a chiudere alla fine della stagione, non ci dovrebbero essere problemi per il Bahrain Cycling Team di assicurarsi un posto nel World Tour. Il team sarà registrato in Bahrain ma avrà sede vicino Bergamo. Già in fase di costruzione il nuovo sito ufficiale del team: http://www.bahraincyclingteam.com

Il Principe Nasser bin Hamad Al Khalifa su Instagram ha spiegato: “Bahrain team ispirerà corsa dura, e sembrerà elegante“.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Secondo Cyclingnews ci sono diversi brand di bici che lottano per diventare lo sponsor ufficiale del team. Sembra che Argon 18, Bianchi e Merida vogliano diventare essere parte del progetto. Inoltre sembra che il contratto di Nibali preveda tre milioni di euro l’anno e, probabilmente, lo Squalo dello Stretto porterà con sè alcuni personaggi importanti del suo entourage, inclusi i suoi compagni di squadra Alessandro Vanotti,  Valerio Agnoli e forse Michele Scarponi, il terapista Michele Pallini, il coach Slongo, l’addetto stampa Pizzorni e il direttore sportivo Martinelli. Il numero di ciclisti nel mercato per il 2017 e il ruolo di Carera come agente, faciliteranno senza dubbio il processo di completamento della squadra, anche se il Bahrain Cycling Team, probabilmente, non avrà un budget che gli permetterà di costruire una “corazzata” o di firmare con un altro contendente per i Grandi Giri. Il team potrebbe fare una formale presentazione dei suoi progetti e obiettivi durante un giorno di riposo del Tour de France a luglio, anche se i ciclisti potranno essere annunciati solo dal 1° agosto.