Domenica 11 Dicembre

NBA, fattore “Q” decisivo: la Quicken Loans Arena spinge i Cavs alla vittoria: Warriors ko

LaPresse/Reuters

Grande prestazione dei Cavs che asfaltano i Warriors in gara-3 e riaprono la serie grazie alla spinta della Quicken Loans Arena ed un grande LeBron

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

L’appello di Tyronn Lue è stato accolto, il fattore “Q” è stato decisivo, tutta la Quicken Loans Arena ha fatto quadrato intorno ai Cavs, supportandoli verso il successo in gara-3. Riapre la serie Cleveleand grazie ad un primo quarto da 33 punti, un terzo quarto da 38 e un quarto periodo da 31. Prestazione straripante dei padroni di casa che vendicano lo smacco del +33 di gara-2 rifilando un +30 ai ragazzi di Steve Kerr.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Finalmente si rivede il LeBron versione “Prescelto“: doppia doppia per James con 32 punti, 11 rimbalzi e 5 assist. Grande partita di Irving che chiude con 30 punti e 8 rimbalzi, così come quella di J.R. Smith che infila 20 punti (5/10 da 3). Preziosissimo anche il lavoro sotto canestro di Thompson con 13 rimbalzi totatali (7 offensivi, 6 difensivi).

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Per i Warriors il migliore è stato Steph Curry, tenuto a bada dalla difesa dei Cavs e limitato solo a 19 punti e 3 assist. Il secondo degli Splash Brothers, Klay Thompson continua la sua serie sottoritmo con soli 10 punti con un 1/7 da 3 che la dice lunga sul momento di forma del miglior tiratore dell’All Star Game. Il fattore “Q” ha rigenerato i Cavs, LeBron ha risposto presente nel momento in cui contava di più, gara-4 potrebbe aprire scenari davvero interessanti.