Sabato 10 Dicembre

MotoGp – Tra meteo, Commissione Sicurezza e voglia di vincere: Valentino Rossi suona la carica

LaPresse/Alessandro La Rocca

Valentino Rossi analizza in conferenza stampa il week-end che sta per iniziare, soffermandosi su molti argomenti controversi

Il week-end di Assen è pronto a regalare fin da oggi spettacolo ed emozioni, a partire con la conferenza stampa in programma questo pomeriggio e finendo con la gara che, eccezionalmente, quest’anno si terrà di domenica.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

L’ottavo appuntamento del Mondiale di MotoGp potrebbe essere considerato come un primo crocevia per la stagione di molti piloti, a partire dai tre di testa che, dopo Barcellona, proveranno ad allungare una classifica che finora è rimasta cortissima. “Sono felice perchè da quando siamo tornati in Europa sono sempre stato forte” commenta Valentino Rossi in conferenza stampa. “Al Mugello ho perso punti importanti ma ero veloce, dobbiamo cercare di continuare così. Assen è uno dei miei circuiti preferiti, è una pista splendida e credo che l’anno scorso sia stato un week-end perfetto per me, ho vinto ed è andato tutto per il verso giusto. Quest’anno è diverso e dovremmo essere forti fin dall’inizio e capire il nostro potenziale.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Il meteo avrà un ruolo importante, può cambiare tre o quattro volte in una giornata. Bisogna sempre essere pronti per tutte le condizioni. Nelle ultime gare io, Marquez e Lorenzo abbiamo fatto qualcosa in più, i dettagli faranno la differenza domenica”. Domani ci sarà la Commissione Sicurezza, questa volta Valentino Rossi parteciperà: “ci andrò perchè parleremo di Barcellona tutti insieme per capire quello che potremo fare in ottica futura. Io son sempre stato abituato ad andarci, quando sarà importante da ora in poi proverò ad andarci. Le modifiche alla pista? Fino al 2005 era qualcosa di spettacolare, dal 2006 è diventata una  pista bella ma normale. Il posto continua ad essere speciale perchè è il Gp più antico del campionato, per me correre di sabato era qualcosa di particolare, ora correre di domenica ha fatto perdere quella particolarità”.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Infine, il ‘Dottore’ torna ad analizzare la pista del Montmelò dove Salom ha perso la vita tre settimane fa: “per me dobbiamo capire se c’è la possibilità di usare il normale tracciato di MotoGp. Non è sufficiente portare un letto di ghiaia dove è caduto Luis, perchè anche con la ghiaia la situazione potrebbe migliorare ma non di molto. Se vogliamo migliorare la sicurezza di quella curva, abbiamo bisogno di una via di fuga più ampia. Dobbiamo spostare la tribuna“.