Martedi 6 Dicembre

MotoGp, Meregalli a gamba tesa su Iannone: “io non lo avrei nemmeno fatto partire per Assen”

Dopo il contatto con Lorenzo e la penalità inflittagli in vista del Gp di Assen, Iannone subisce l’attacco di Massimo Meregalli, team director della Yamaha

Continuano le polemiche intorno al contatto tra Andrea Iannone e Jorge Lorenzo, costato al primo una sanzione per la prossima gara e al secondo la vetta della classifica mondiale, adesso nelle mani di Marquez.

LaPresse/Simone Rosa

LaPresse/Simone Rosa

L’incidente avvenuto a otto giri dalla conclusione del Gp de Catalunya ha fatto infuriare il maiorchino e i suoi tecnici, in particolare Massimo Meregalli, che ai microfoni di Sky è andato giù duro contro Iannone. “Sinceramente non mi aspettavo un’azione del genere, mi sarei aspettato anche una sanzione un po’ più strong da parte della Federazione. Il motivo? Lui stava raggiungendo Jorge velocemente, se non sbaglio era sette decimi più veloce in quel giro, quindi poteva evitare di azzardare una staccata in quel momento, e passarlo dove voleva dopo. Fortunatamente Jorge non si è fatto male, il campionato non è ancora compromesso ma poteva andare peggio sotto entrambi gli aspetti”. Infine la chiosa di Meregalli: “se avessi deciso personalmente, Iannone non lo avrei fatto nemmeno partire per Assen”.